Utente 492XXX
Salve, sono un ragazzo di 20 anni e da circa 4/5 gg mi sto preoccupando molto (devo dire che sono anche un po’ abbastanza ansioso) per un fastidio all’interno del pene, come se avessi una goccia, o meglio un senso di mancato svuotamento dopo aver urinato e sempre lo stimolo di urinare (anche se poi in realtà non devo). Sto aspettando l’esito dell’urinocoltura con eventuale antibiogramma e per tre giorni, pensando fosse una semplice cistite ho assunto delle compresse naturali al mirtillo rosso (cistiflux). Bevo 1,5-2 lt di acqua al giorno e nell’atto della minzione non accuso nè sintomi di bruciore, nè cattivi odori o colori dell’urina (urina trasparente) e il flusso è normalissimo. Sono sempre stato in salute, apparte qualche problema di stitichezza, a periodi, che a volte mi impedisce di defecare anche per 3/4 gg. Leggendo di sintomi simili sul web, potrebbe trattarsi di prostatite, dite di dover aspettare l’esito delle analisi o iniziare una cura antibiotica specifica ? Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

mai iniziare una antibioticoterapia così a caso, non mirata e senza le precise indicazioni che solo da un medico, urologo od andrologo può ricevere.

Aspetti l'esito delle indagini in corso e poi sentire il suo medico di riferimento.

Si ricordi comunque che sempre la visita medica in diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 492XXX

Gentilissimo dottore, la ringrazio infinitamente per la sua risposta e,proprio oggi pomeriggio ho ricevuto l’esito negativo dell’urinocoltura. Il fastidio che ho scritto nel precedente consulto continua, dopo esattamente una settimana dalla prima contrazione, sono molto preoccupato e, secondo lei, l’ansia può essere un fattore negativo riguardo il mio problema? E soprattutto dopo l’esame negativo dell’urinocoltura, in attesa di altri controlli con un urologo, posso far riferimento a una prostatite ?
Grazie mille. Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

l'ansia è sempre un fattore non positivo in presenza di tali problematiche urologiche,

Sulla possibile presenza di una prostatite si legga anche questi articoli, sempre pubblicati sul nostro sito:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

https://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com