Utente 916XXX
Buonasera, dopo un intervento di natura ginecologica (asportazione cisti bartolini e polipo cervicale), mi è stato consigliato consulto urologico per sospetto sanguinamento alla caruncola Effettivamente ho qualche piccolissima traccia di sangue aggrumito e infiammazione nei pressi delle mucose intorno all'uretra. Vorrei sapere , nel caso di conferma di diagnosi , dovrò asportare effettivamente la caruncola (ripeto ,piccolissime traccie ematiche e nessun altro fastidio/sintomo) , e quali esami diagnostici dovrò effettuare (ho il terrore di fare altri esami invasivi. avendone già fatti diversi per i precedenti interventi ginecologici). Grazie per la gentile risposta. Marina

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La caruncola dell'uretra ovvero il prolasso della mucosa uretrale (si tratta praticamente della stessa manifestazione) sono alterazion assolutamente benigne. Una volta chiarita la diagnosi (quasi sempre è suffciente la visita), le indicazioni operative dipendono essenzialmente dall'entità e dalla frequanza del sanguinamento. Si tratta comunque sempre di interventi di minima porata (elettrocoagulazione) eseguiti in anestesia locale ed in ambito ambulatoriale o di ospedalizzazione diurna.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 916XXX

Caro Dott. Piana, grazie mille per la sua gentile e immediata risposta che sicuramente mi rassicura molto.
Quindi , anche in caso di intervento di elettrocoagulazione non nascerà l'esigenza di essere sottoposta ad indagini quali uretroscopia, ecc.? Grazie ancora infinitamente

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
L'uretra femminile è talmente breve che nella maggioranza dei casi l'indagine endoscopica non può aggiungere molto alla valutazione esterna. Sempre che la diagnosi di caruncola sia evidente ed inequivocabile, come d'altronde quasi sempre accade.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 916XXX

Grazie infinite. Complimenti Dott. per la sua chiarezza e per la sua competenza

[#5] dopo  
Utente 916XXX

Gentile Dott.Piano dopo essermi rassicurata con i suoi consigli, e messo da parte i problemi relativi alla caruncola uretrale, purtroppo ho riavuto fenomeni di infiammazione acuta, con perdite sporadiche gialle e verdi, accompagnate da rossore esteso nelle mucose intorno all'orifizio uretrale ( in particolar modo alla parte inferiore).Con successivo consulto ginecologico mi è stato prescritto Ginecanesten che inizialmente ha debellato il rossore , ma subito dopo è rivenuto. Dopo visita urologica con prescrizione di cortison chemicetina, stessa cosa , infiammazione andata lentamente via e poi rientrata alla grande. Effettuate analisi urine due volte risultanti entrambe le volte perfettamente normali. Sono disperata, cosa mi può consigliare???......cosa posso fare???...........Secondo lei quale patologia mi affligge, e soprattutto come posso diagnosticarla????
Grazie per la cortese risposta che mi potrà dara.
Marina

[#6] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Nell’impossibilitá di una valutazione diretta, non è purtroppo possibile esprimere alcun tipo di giudizio. È pertanto indispensabile che lei faccia riferimento ad un nostro Collega che la possa visitare e consigliare per il meglio.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing