Utente 515XXX
Salve dottori, buone festività a tutti.
Ho 21 anni e Ieri, dopo aver urinato sangue ( sia totalmente, che inizio-fine, inizio, fine) mi è stato riscontrato un polipo nella vescica di 1.2 cm. Di dimensioni.
I medici mi hanno detto che è allo stadio iniziale e che molto probabilmente è maligno.
Il fatto è che non presenti alcuni sintomi quali: il bruciore-dolore durante la minzione, tensione-sforzo per urinare, sensazione di non aver svuotato la vescica ecc.
Quello che mi preoccupa, però è che come sintomi ho un fastidio ala schiena , specialmente nella zona sinistra, alcune volte in zona lombare, altre (più spesso) circa verso metà schiena. Inoltre ho un fastidio all'addome-fianco soprattutto nella parte destra, mette urinare spesso, mi è capitato 2-3 volte( ho urinato sangue circa 6 giorni fa).
Questi sintomi aggravano la malattia? È probabile che con questi sintomi sia già diramato (per esempio nei reni) o che sia in uno stadio già avanzato?
Grazie mille per l'eventuale risposta spero di non disturbare

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La sua giovanissima età già rende già assai inconsueta la presenza di una neoformazione vescicale, che dovrà ovviamente essere confermata per via endoscopica. Ancor meno verosimile è che vi possano essere già in att delle evoluzioni così cupe come lei ipotizza. Molto probabilmente, in questo momento vi è una componente ansiosa sostanziale, che le induce brutti pensieri ad ogni minima sensazione. Le diremmo di star sereno. con la certezza che la cosa si risolverà comunque, senza lasciare eccessive conseguenze per il futuro.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 515XXX

Salve DR. Paolo piana grazie mille per la risposta. Si ieri dopo aver urinato nuovamente sangue sono andato all'ospedale, mi hanno fatto l'esame del sangue e del campione Delle urine e infine un'ecografia. Nella parte bassa della vescica, praticamente nel punto dove esce l'urina c'era una massa ( e l'ho vista anche io) il dottore mi ha detto che era un polipo perché aveva le punte, come due orecchie.
Da lì sono passato in un altro reparto, dove un altro dottore mi ha detto che avevo questo polipo della grandezza di un 1.2cm e che è in forma iniziale e da quello che a visto molto probabilmente è maligno e che entro un mese verrò chiamato per essere operato. Infine mi hanno dato Delle carte in cui vi è scritto " Ematuria da neoformazione vescicale". Ora, come detto sopra, non presento molti sintomi, alcune volte ho in leggero dolore alla schiena e all'inguine (che però potrebbe essere correlato al lavoro) e forse Urbino un po' più frequentemente.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Per quanto ne sappiamo, potrebbe anche semplicemente essere un coagulo di sangue adeso alla parete della vescica. Comunque la valutazione endoscopica è certamente necessaria.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 515XXX

Grazie mille per la risposta dottore. Lo spero, Comunque l'undici gennaio ho la visita con il primario e si vedrà.
Un'ultima cosa se posso chiederle: la gravità di una neoformazione vescicale dipenda dalla dimensione? Nel senso, come nel mio caso, se il polipo è di pochi cm. Vuol dire che non è penetrato oppure non vuol dire nulla la dimensione con la penetrazione?
Grazie mille ancora per l'eventuale risposta

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Della scarsa verosimiglianza della diagnosi abbiamo già scritto, in particolare considerando la sua giovane età. Fare altre ipotesi ora è assolutamente inutile.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing