Utente 467XXX
Buongiorno, mi è stato diagnosticato, tempo fa e tramite ecografia, un ingrossamento della prostata. Mangiare arance, mandarini, etc. può peggiorare la situazione? Per non parlare di latticini e formaggi che sto mangiando sempre di meno, dopo un periodo in cui non li ho mangiati proprio.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
L'ingrossamento della prostata è un fenomeno fisiologico che inizia a cavallo tra i 30 ed i 40 anni ed evolve poi in modo molto variabile da caso a caso. Quello che interessa l'urologo non sno tanto le dimensioni della prostata, ma i disturbi urinari che possono presentarsi, che possono necessitare cure ed eventualmente interventi. Ciò detto, il processo di ingrossamento ha cause conosciute solo in parte, che riguardano comunque la funzione ormonale, la dieta non può avere alcuna azione diretta. Taluni alimenti possono invece influire negativamente sui disturbi, quando questi sono presenti (es. spezie, caffè, superalcolici). Pertanto, stia sereno e consumi pure senza problemi agrumi e latticini, che sono alimenti importanti in ogni dieta equilibrata, per il loro contenuto in vitamine e calcio.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 467XXX

Dottore buongiorno e tante grazie per la risposta.