Utente 395XXX
Salve dottori, vi scrivo per chiedervi un parere su una situazione che va avanti da qualche mese ormai. Premetto che sono un ragazzo vergine di 25 anni che solo lo scorso anno ha scoperto la masturbazione, dato che per motivi di etica o altro non mi ero mai masturbato prima. Prima di iniziare a masturbarmi riuscivo a eiaculare solo tramite polluzioni notturne, polluzioni che poi sono sparite appunto con la masturbazione. Tuttavia, a volte mi accade di avere delle perdite di liquido seminale (o pre-eiaculatorio forse) durante la minzione, a volte proprio poche ore dopo la masturbazione e dopo aver già urinato e quindi "pulito" il canale del pene dallo sperma. Premetto che a volte ho anche perdite di urina dopo la minzione, ed entrambe le cose sono abbastanza spoacevoli. Volevo affidarmi alla vostra professionalità per due domande:

1 Quando si presentano queste perdite, è necessario masturbarsi per forza dopo per evitare che accadano problemi alla prostata o dolori vari o semplicemente basta lavarsi?
2 Queste perdite possono essere dovute a un infezione di prostata o uretra?

Grazie mille per i vostri consigli

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
In assenza di disturbi irritativi, quel che ci riferisce è dovuto al fisiologico "spurgo" delle secrezioni della prostata e delle vescicole seminali, che può essere più o meno abbondante per variabilità soggettiva. E' una manifestazione tutto sommato favorevole, piiché la ritenzione di queste secrezioni potrebbe portare a congestione e sovrapposizioni infiammatorie. Non vi sono provvedimenti particolari da prendere, la presenza e la frequenza di una attività sessuale è solo una sua scelta personale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 395XXX

Grazie mille per la sua risposta dottor piana! Quali sarebbero i disturbi irritativi che potrebbero far pensare alla presenza di una qualche problematica? E non è necessario masturbarsi subito dopo per evitare l'insorgere di problematiche?

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Fastidi nell'urinare, difficoltà, bruciori, eccetera. Se presenti è opportuno consultare un nostro Collega specialista in urologia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing