Utente 529XXX
Buongiorno martedì sono stato sottoposto a L inserimento di uno stent causa un calcolo renale il quale nn è stato comunque possibile estrarre quindi dovrò tornare nuovamente per L estrazione volevo sapere gentilmente se dopo tre giorni posso tornare ad avere rapporti intimi o incorro in qualche complicazione premetto che nn sento più bruciore a urinare anche se L urina nn è completamente chiara ma presenta ancora tracce di sangue grazie buona gu

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
L’aspetto delle urine quando vi è uno stent inserito non ha particolare significato, poichè le tracce di sangue possono essere facilmente presenti in modo variabile, a seconda dei movimenti o dei momenti della giornata. La sopportazione dello stent è molto soggettiva, si va dalla percezione di minimi fastidi ad una grave intolleranza che impone la rimozione anticipata. Pertanto, non vi sono indicazioni generali, sostanzialmente il paziente può fare la sua vita normale, presto accorgendosi se qualcosa possa indurre fastidi particolari. Danni gravi non se ne possono causare. In genere bastano 10-15 giorni per ottenere quella funzione di modellaggio che si auspica possa favorire il secondo tempo dell’intervento endoscopico.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing