Utente 400XXX
Gentili dottori, sono un uomo di 45 anni, da ormai un anno sono in cura per ipertensione con valsartan 80mg e da pochi giorni abbiamo aggiunto anche mezza pastiglia di lobivon. Ho sempre avuto una minzione frequente e una vescica facilmente irritabile, ma da un po' di settimane la situazione è diventata strana, infatti mi capita di avere delle giornate e nottate soprattutto che ho bisogno di urinare di continuo; per esempio, questa notte non ho chiuso occhio perché ogni mezz'ora o al massimo un'ora dovevo andare in bagno, ma la cosa era cominciata già nel tardo pomeriggio. Ho un po' di difficoltà a svuotare la vescica e se la trattengo un po' troppo dopo devo fare pipi a rate, cioè prima ne faccio un po' e poi riprendo. Non mi capita tutti i giorni, ma il problema comincia a presentarsi in modo ripetuto a distanzia di pochi giorni. Da circa tre mesi ho dei disturbi del sonno, dormo poco e male, anche indipendentemente dal problema urinario. Potete darmi qualche indicazione, in attesa della visita dall'urologo già programmata(il medico di base non mi aiuta) Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La situazione più probabile è che ad un suo abituale bilancio minzionale improntato ad una più elevata fequenza dello stimolo (elevata sensibilità costituzionale? vescica "piccola"?) si sia sovrapposto un effetto collaterale legato agli anti-ipertensivi, in particolare al loro effetto diuretico, diretto od indiretto. Inoltre, alla sua età la prostata inizia a manifestre le tipiche modificazioni che rendono più probabile la comparsa di disturbi delkle basse vie urinarie. Questa è solo una nostra ipotesi comunque, la corretta interpretazione di una condizione comunque non semplice, deve essere affrontata a partire da una attenta valutazione diretta, pe la quale le consigliamo di far riferimento ad un nostro Collega specialista in urologia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 400XXX

Grazie infinite della vostra attenzione; ma quindi, bisognerà valutare se intervenire su eventuali infezioni delle basse vie urinarie oppure sulle pastiglie per la pressione? Cioè, bisognerà sentire prima l'urologo e poi il cardiologo, ma tutto ciò é complicato dai disturbi del sonno. Che pasticcio

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Diremmo certamente prima l'urologo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing