Utente 499XXX
Salve Dottori, Buongiorno
sono un ragazzo di 25 anni. Estate scorsa ( luglio ) ho cominciato ad avere problemi di minzione frequente.. Il medico di base mi ha diagnosticato una cistite, curata con monuril e levoxacin per 5 giorni.. Da li è cominciato il mio calvario.. Bruciore al glande, nella zona vicino i testicolo e nell'ano . Dolori sopportabilissimi, semplicemente mi mettono ansia. Non ho manco problemi ad urinare, anzi getto perfetto.. Ho perso tempo andando da un dermatologo, ovviamente la cosa non andava curata cosi. Mi sono deciso un mese fa di andare da un urologo, che senza richiedermi nessun esame o vedendomi al computer mi ha dato da prendere serenoa repens e riflog. Da li , oltre non aver risolto nulla, è sorto un problema che reputo molto piu' fastidioso perchè non ci voglio convivere alla mia età.. Ho notato un calo dell'erezione, e anche riuiscire a mantenerla.. anche in fase di masturbazione non riesco ad avere un erezione degna,, figuratevi la penetrazione.. I serenoa possono portare a questo? Mi sono deciso ad andare da un altro Urologo he mi è sembrato molto più professionale, mi ha visitato per bene, prostata di volume regolare, poco dolente alla digito pressione, " ristagno post minzionale fisiologico). Mi ha detto che ho delle calcificazioni, quindi significa che ho avuto altre volte episodi anche senza sintomi.
Mi ha fatto fare degli esami, emocromo,testosterone totale e libero, prolattina, lh, fsh, estradiolo, tsh, glicemia, es. urine, urinocultura, spremiogramma e spremiocoltura.. in più mi ha consigliato di prendere delle bustine di cranberry e uva ursinae topster supposter per 7 giorni

Urinocultura e Esame colturale liquido seminale riscontro: assenza di sviluppo batterico

Io , voglio capire se questa prostatite mi può causare questo deficit erettile perchè ci sto male e vorrei capire se la situazione si risolver! Gli esami sono perfetti_!!

[#1] dopo  
Dr. Franco Fanciullacci

20% attività
20% attualità
0% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Sembra trattarsi di un quadro di prostatite cronica abatterica, inquadrabile nel cosiddetto dolore pelvico .. gli integratori possono andare. Ci sono anche altre opzioni, come stile di vita sano, attiv fisica, dieta ecc.. (no alcool)....così come si può ipotizzare l'assunzione di anti-infiammatori naturali (es Curcumina ad alto assorbim, PEA ecc. ) consiglierei al paz di rivolgersi ad un Centro di un Osped di riferimento dove si possano occupare di queste problematiche (dolore pelvico cronico, prostatite abatterica)...
Dr. Franco Fanciullacci-Primario Urologo
www.francofanciullacci.it

www.francofanciullacci.it

[#2] dopo  
Utente 499XXX

Grazie per la sua risposta Dottore
io Non bevo alcool da luglio da quando è successo, il caffè invece continuo a prenderlo, mi consiglia di evitare?
poi volevo aggiungere che mi alleno in palestra quindi faccio attività fisica.. e se il deficit erettile che sto accusando è dovuto alla prostatite.. grazie

[#3] dopo  
Dr. Franco Fanciullacci

20% attività
20% attualità
0% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Ridurrei il caffè, non farei attività fisica troppo intensa in qs momento, né userei integratori per il body building . il deficit erettile può essere collegato in qualche modo all'infiammazione prostatica (considerata la sua giovane età e la concomitanza temporale fra i 2 fenomeni) - non è rara l'associazione fra infiammazione prostatica e deficit erettile rimanga cmq in contatto con specialista di esperienza .
Dr. Franco Fanciullacci-Primario Urologo
www.francofanciullacci.it

www.francofanciullacci.it

[#4] dopo  
Utente 499XXX

Dottore io la ringrazio, però capisce bene che già sono depresso perchè da luglio che combatto questa cosa, in più si è aggiunto il deficit erettile da qualche settimana dopo aver assunto serenoa repens.. Non allenarmi nemmeno in palestra mi porterebbe davvero a stare in un senso di depressione totale.
Cercherò di limitare i carichi, farò allenamenti a corpo libero magari
Io spero si risolva tutto, la situazione la vedo migliorata lato bruciore ecc con queste bustine, ma nella mia testa affronterei anche una prostatite per tutta la vita, ma il deficit erettile, sprauttto alla mia età no. La ringrazio ancora.. sono veramente triste in questo momento comunque..

[#5] dopo  
Utente 499XXX

Salve dottori
auguri di buona pasqua
la situazione è migliorata lato fastidi(bruciore) .. molto meno frequenti e sento che comunque sta passando.. L'erezione rimane sempre il problema, è sicuramente migliorata, ma non è un erezione completa e sopratutto dura poco. mi risentirò con l'urologo a fine cura ( le bustine che sto prendendo) e vediamo il da farsi.. spero sia un normale sintomo della prostatite quesdta cosa. Sto leggendo varie cose su internet che mi preoccupano, tipo il classico "alzabandiera" la mattina.. che io , a ricordi, non è che avevo spesso.. anzi quasi mai.