Utente 552XXX
Gentili dottori, ho deciso di scrivere su questo forum per chiedervi un parere riguardo all'esito di una visita urologica effettuata il 18 di giugno. ho 24 anni e all'inizio di giugno ho iniziato ad avere un fastidio che comprendeva la zona pelvica e l'inguine a destra, non riuscivo nemmeno a far scorrere il getto della doccia sul testico destro tanto sentivo fastidio e dolore, ho deciso quindi di fare una visita urologica per accertarmi che non ci fosse nulla di grave.
Allego il referto del dottore:
Esame obiettivo: didimi ndr, didimo dx mobile
Esame Eco-fast: didimi nella norma, modesto varicocele dx, rene dx nella norma
Si consiglia spermiogramma e spermiocoltura;
Terapia: MELIVEN 3 1cpr die per 20 gg
Inoltre mi ha diagnosticato una leggera fimosi da correggere chirurgicamente e per la quale sono già in lista.
Fatti i dovuti esami sono tornato a fargli visionare gli esiti:
Spermiocoltura negativa
Spermiogramma: Volume 5 ml
Colore Biancastro, Aspetto torbido, fluidificazione a 30' completa, Viscosità Normale, Ph 8
Conc. nemaspermi 55 milioni Numero nemaspermi 275 milioni, Motilità a 1h rettilinea veloce 61% lenta 8% in loco 5% immobili 26%
Motilità a 2h rettilinea veloce 59% lenta 8% in loco 4% immobili 29%
Morfologia nemaspermi: forme normali 59% anomalie testa 8% anomalie collo 8% anomalie cosa 4% forme amorfe 21%
Leucociti 60000 cellule spermatogeniche assenti, cellule epiteliali assenti , emazie assenti ,agglutinati assenti, cristalli assenti.

Visto l'esito dello spermiogramma il dottore mi ha detto di tenere controllato il varicocele e che non andava operato. Ora so che non si opera se non ci sono variazioni significative dei valori, il problema è che ho un dolore e un fastidio abbastanza continui , specie nella fossa iliaca destra, sento come pulsare e tirare e una sensazione di malessere rispetto alla controparte a sx , il fastidio al testicolo ho provato ad attenuarlo mettendo degli slip più attillati , ma non è che sia migliorata tanto la situazione. Quando l'ho fatto presente al dottore mi ha liquidato dicendo che probabilmente è solo la congestione causata dal varicocele.
Ho provato qualche giorno con il ketodol per sfiammare ma non ha fatto effetto, quindi sono andato dal mio medico di base a farmi dare qualcosa di più forte, mi ha prescritto il diclofenac 50 mg per una settimana e con questo il fastidio si è attenuato però lo sento sempre presente e ho paura che da domani finita la cura si ripresenti come prima.
La mia domanda è : mi toccherà convivere con questo fastidio all'addome per sempre? ho dovuto stoppare tutte le attività sportive perchè anche movimenti di base come piegarmi sulle gambe mi danno fastidio. Possibile che un modesto varicocele possa causare questo fastidio e dolore a livello addominale? oppure ci possono essere altre cause come altre varici più interne?
Grazie, distinti saluti.

[#1]  
Dr. Luca Di Gianfrancesco

24% attività
20% attualità
4% socialità
ROMA (RM)
ALATRI (FR)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2019
Salve
Certo, è possibile che anche un modesto varicocele le possa causare tutti questi fastidi. Ma potrebbe trattarsi anche di una problematica muscolo-tendinea della zona.
Ha fatto bene a sospendere le attività sportive, in modo da non sollecitare ulteriormente la zona.
Vedrà che dopo qualche settimana i fastidi pian piano si affievoliranno fino a scomparire; in caso contrario, con sintomi persistenti e peggiorati, utile una rivalutazione medica.
Distinti saluti
Dr. Luca Di Gianfrancesco

[#2] dopo  
Utente 552XXX

Dottore la ringrazio per la risposta, sono ormai più di 4 settimane che ho sospeso tutte le attività e il dolore non accenna a scomparire, ho eseguito anche una ecografia completa dell'addome superiore e inferiore ma l'ecografista non ha visto nessuna infiammazione, nessuna ernia che potesse spiegare il fastidio.
Sono in attesa della visita con l'urologo che mi dovrà operare per la circoncisione, nella attesa userò questo periodo senza antidolorifici per capire come evolve la situazione, se dovesse peggiorare mi farò visitare anche da lui.
La ringrazio ancora,
Distinti saluti

[#3] dopo  
Utente 552XXX

Cari dottori vi aggiorno sulla situazione:
Non passando il dolore e il fastidio sono tornato dall'urologo il quale mi ha prescritto il Brufen 600 per 4 giorni e un integratore FYSOXX per 30 giorni.
Nel frattempo ho voluto sentire anche un altro parere, sono andato quindi da un urologo il quale ha contestato il referto del primo dicendo che mancava il doppler pe runa diagnosi più accurata. Visitandomi mi ha detto che il varicocele è un 2 grado forse anche 3 e mi h aprescritto il doppler.
Effettuato il doppler questo è stato l'esito:
Entrambi gli assi venosi iliaco-femorali sono pervi e con flusso ben modulato dal ritmo respiratorio, buona la risposta alla compressione distale e alla manovra di vasalva.
Sia a destra che a sinistra presenza di reflusso basale, alla manovra di vasalva si ha un reflusso più lungo della durata superiore a 0,8 secondi ma che non occupa la durata di tutto il vasalva.
si segnala all'eco color doppler sia a dx che a sx una dilatazione venosa del plesso pampiniforme che raggiungono alla manovra di vasalva un diametro massimo di 3 mm a dx (credo la sua destra? cioè la mia sinistra?) e di 4 mm a sinistra (la mia destra?)
CONCUSIONI: il quadro morfologico e emodinamico è compatibile con varicocele di 1 a dx (la mia sx , visto che a sx non ho dolore nè era stato rilevato in visita) e di 2 a sx da reflusso sulla rispettiva vena spermatica e sul relativo plesso pampiforme.

Non so come procedere, domani ho la visita per il ricovero per la circoncisione, non so se rimandare il tutto ed operare tutto assieme oppure fare se necessario 2 interventi separati.
Il problema maggiore è che ho fastidio a dx che va a giorni e che mi impedisce di fare praticamente sport, lavoro 6 ore in piedi e anche questo non aiuta, il mio dolore/fastidio è localizzato a livello del canale inguinale con delle fitte che seguono il battito cardiaco ( sento come pulsare il cuore) che si ripresentano con il caldo e a nella zona dell'inguine e del testicolo con un fastidio che è presnete quasi sempre ed è una sensazione di disagio in quanto non mi sento a posto diciamo.
Non so come muovermi, avete dei consigli?
Vi ringrazio,
Distinti saluti