Prostatectomia robotica radicale

Partecipa al sondaggio
Buonasera,
ho gis scritto in un precedente consulto sull'argomento.

Volevo aggiornare precisando che mi hanno chiamato per intervento di prostatectomia radicale robotica che dovro eseguire
il giorno 8 settembre.

Volevo pero chiedere una cosa, non ho nemmeno chiesto all'anestesista, ma presumo che anche l'urologo dato che mi ha detto si fara una bella dormita e poi sara a posto, mi chiedevo perche scelgono un anestesia generale dato che l'intervento puo durare fino a 4 ore e l'anestesia generale per 4 ore puo avere molti rischi e credo anche che mi intuberanno...?

Purtroppo non posso piu chiedere ai miei referenti in ospedale perche ormai o gia fatto il pre ricovero e non li vedro piu fino al giorno del ricovero pero ho una paura matta...eseguiro l'intervento presso ospedale S.
Luigi Torino.
Grazie mille per le risposte che vorrete darmi.
[#1]
Dr. Alessandro Sciarra Urologo 577 35 7
Buongiorno,
l'intervento di prostatectomia radicale robotica necessita l'insufflazione di CO2 nell'addome per permettere di procedere con gli strumenti robotici in uno spazio che altrimenti sarebbe solo virtuale.
Per fare questo una anestesia spinale non coprirebbe sufficientemente tutta l'area addominale.
Gli interventi robotici addominali vengono generalmente eseguiti con anestesia generale. La durata e' intorno alle due ore senza linfadenectomia e 3 ore con linfadenectomia.

Un cordiale saluto

Prof Alessandro Sciarra

Prof. Alessandro Sciarra
Prof I fascia Universita' Sapienza di Roma
Specialista in Urologia-Chirurgia Robotica
alessandro.sciarra@uniroma1.it

[#2]
Utente
Utente
Buonasera, gentili dottori, sono stato appunto operato di prostatectomia robotica radicale con la rimozione dei linfonodi. Attendo le biopsie ma mi hanno detto che l'intervento e andato bene e che macroscopicamente non cerano fuoriuscite dalla capsula. Sono entrato il giorno 6 operto il giorno 7 tolto il catetere il giorno tolto il catetere il giorno 11 e dimesso il 12 .....mi anno dato come terapia domiciliare calze antitrombo ancora per 12 gg eparina per 12 gg cefixoral per 5 gg prednisone 25 mg per 5 gg e poi a scalare, ma a tutt'oggi provo ancora dolore molto fastidioso nella parte perineale e come quando la prostata e infiammata ,mi e complicato stare per piu di mezz'ora su una sedia normale e se ho un colpo di tosse o aria addominale mi capita di perdere delle gocce o anche qualcosa in piu.......prima di disturbare dove sono stato operato che comunque dovro andare al controllo il 17 ottobre, vorrei chiedere a voi se tutti questi sintomi dall'intervento rientrano ancora nella norma, trovo inoltre che il cortisone come antinfiammatorio o antidolorifico non mi stia facendo nulla.......mi anno anche dato il paracetamolo 500piu codeina 2 al gg al bisogno ma anche quelle non fanno quasi nulla.....quindi mi chiedevo se potessi chiedere al mio medico di base di sospendere il cortisone, oppure appena finito di prendere un altro antinfiammatorio ma piu antidolorifico come il brufecod, diclofenac, insomma qualcosa che tolga un po di piu il dolore e il fastidio.......vi ringrazio per le risposte e i consigli che vorrete darmi
Tumore alla prostata

Il tumore alla prostata è il cancro più diffuso negli uomini, rappresenta il 20% delle diagnosi di carcinoma nel sesso maschile: cause, diagnosi e prevenzione.

Leggi tutto