Dalla mia esperienza clinica, più che trentennale, di andrologo questi giudico essere i dieci consigli più consoni e mirati da seguire per proteggere e mantenere una valida erezione anche con il trascorrere degli anni:

1) Controlla quello che mangi

Recenti e numerose ricerche confermano come una dieta ricca di frutta, vegetali, grano integrale, olio di oliva, frutta secca, pesci, in sintesi quella che popolarmente viene anche chiamata "dieta mediterranea", preserva dal rischio di avere un disturbo dell’erezione.

Di contro tutte le diete sbilanciate, che possono causare un problema cardiaco, cioè ridurre il calibro delle arterie coronarie, possono anche impedire un regolare flusso di sangue a livello delle arterie cavernose del pene.

giovanniberetta_dietamedit
Cibi tipici che caratterizzano una Dieta Mediterranea

In questa prospettiva diventa importante mantenere un peso corretto, non aumentare la propria massa grassa; una dieta sbilanciata, ricca di zuccheri e grassi saturi, porta ad avere diversi problemi anche dismetabolici, come ad esempio un diabete di tipo 2, che possono determinare un danno vascolare e neurologico a livello dei vasi e dei nervi che trasmettono i “comandi” a livello al pene.

 

2) Non bere superalcolici se non in modo ultramoderato

Diversi e confermati lavori scientifici mettono in evidenza come l’uso cronico ed eccessivo di superalcolici può determinare epatopatie, neuropatie ed altri problemi clinici, alterazioni ormonali che portano alla fine ad avere una disfunzione erettile.

Consigliato invece l’uso moderato di vino, soprattutto quello rosso, che facilita in generale una buona vasodilatazione periferica e quindi aiuta ad avere anche un’erezione adeguata.

 

3) Fai una regolare e costante attività fisica

Vi sono numerose e forti evidenze che una stile di vita che prevede una regolare attività fisica aerobica (corsa, nuoto od altro) previene la comparsa di un deficit dell’erezione.

giovanniberetta_prostatite_1
Attività fisica aerobica costante 

Bene evitare attività sportive che prevedono pressioni non bilanciate ed eccessive a livello del piano perineale, ad esempio utilizzare sì la bicicletta ma con selle adeguate e pantaloni protettivi.

 

4) Non sottoporti a stress eccessivi ed inutili

Lo stress, soprattutto quello di origine psicologica aumenta i livelli di adrenalina nel sangue che è un potente vasocostrittore che non facilità il fisiologico meccanismo vascolare che porta ad una valida rigidità del pene. Qualsiasi evento che scatena tensioni o sentimenti non positivi porta ad un disturbo della normale erezione.

 

5) Stop al fumo di sigaretta

La nicotina, contenuta nel tabacco, fa contrarre i vasi periferici, comprese le arterie cavernose del pene, e questo non permette un adeguato arrivo di sangue al pene e rende la possibilità di avere una valida erezione molto più difficile.

giovanniberetta_Fumo-e-impotenza1[1]
Fumo di sigaretta infausto per una normale rigidità 
 

6) Controlla i livelli di colesterolo nel sangue e la tua pressione sanguigna

Sia il colesterolo mosso sia la pressione sanguigna alta portano ad avere un significativo danno vascolare generalizzato che può coinvolgere anche le arterie del pene. Se il colesterolo aumenta nel vostro sangue o la pressione arteriosa è alta bisogna, sempre con l’aiuto del vostro medico di fiducia, correggere questi parametri.

 

7) Informati su eventuali e possibili rischi “meccanici” che possono capitare durante un rapporto sessuale

Chiedi al tuo andrologo, anche se questo ti può creare un certo imbarazzo, quello che puoi fare ma soprattutto quello che non devi fare. Sembra incredibile ma alcuni problemi ad avere nel tempo un’erezione valida hanno la loro origine in alcuni eventi traumatici che possono capitare durante un "normale" rapporto sessuale.

 

8) Non praticare inutilmente gli esercizi di Kegel

Sono esercizi utili in presenza di alcune incontinenze urinarie e in alcuni casi di eiaculazione precoce ma non vi è alcuna evidenza scientifica seria che queste contrazioni e questi rilasciamenti ritmici della muscolatura del piano perineale possano essere utili nella prevenzione di un deficit dell’erezione. 

 

9) Evita gli steroidi anabolizzanti

Questi sono farmaci che, con una certa facilità, vengono purtroppo somministrati in modo non corretto ad alcuni atleti professionisti, personal trainer, culturisti. Gli steroidi anabolizzanti possono bloccare la fisiologica attività dei nostri testicoli che non producono più il loro testosterone, ormone fondamentale per iniziare bene una normale risposta sessuale.

giovanniberetta_testosterone-4
Testosterone ormone fondamentale per avere una regolare attività sessuale 
 

10) Prendi, se necessario, del testosterone

Soprattutto verso i 50 anni, anche in un maschio sano, i livelli di questo ormone tendono ad abbassarsi (ogni anno si perde circa l’1,3% della quota di testosterone ematico). Sintomi come una caduta del desiderio sessuale, depressione, riduzione del tono muscolare, dolori articolari e ossei, con osteoporosi, ed altro devono portarci a valutare, sempre con il nostro andrologo, cosa sta succedendo e porvi quindi un adeguato rimedio.

 

Altre informazioni: