Utente 385XXX
Cari Dottore, scrivo per avere un consiglio. Dal mese di Agosto fino a pochi giorni fa sono stato continuamente costretto a prendere antibiotici ed altri farmaci. Nel dettaglio: ad inizio Agosto mi sono "sorbito" 10gg di Keraflox a seguito di visita andrologica per una infiammazione della prostata; sempre per lo stesso motivo, a metà Agosto, ho dovuto fare 10gg di Topster in supposte. Purtroppo, a Settembre, a causa di un dente del giudizio da rimuovere, ho dovuto fare 5 giorni di Amoxicillina pre-estrazione (che mi ha causato anche una reazione cutanea allergica) e 5 giorni di Clacid post estrazione (terminati giusto 5 giorni fa). Ovviamente ne ho risentito dal punto di vista fisico...Mi sento un po' debole e il mio medico di base mi ha detto che probabilmente è tutto dovuto a tutti questi antibiotici assunti a cicli "ripetitivi".Sottolineo che un altro andrologo, sempre durante l'anno (ma parlo di Marzo-Aprile) mi aveva fatto assumere per 7 giorni un altro antibiotico (ora purtroppo non ho con me il nome). Come vedete sono già magro di mio, come costituzione (faccio le analisi ogni anno, ma sono tutte perfettamente limpide e regolari), quindi quando assumo questi farmaci mi sento proprio a terra.Ho chiesto al medico curante se posso prendere qualcosa e mi ha consigliato di assumere vitamine, ma è stato molto vago su cosa assumere e per quanto tempo.Segnalo che sto assumendo un integratore per gli spermatozoi (Fertimev) che dovrò prendere per altri 40 giorni.Dovendo fare uno spermiogramma di controllo il 24 Novembre, l'urologo mi sconsiglia altre terapie a base di medicinale (tranne se non strettamente necessarie) per evitare alterazione nei risultati e ulteriore indebolimento.Inoltre mi hanno sconsigliato di fare il vaccino anti-influenzale quest'anno, sempre per analoghi motivi (negli anni scorsi sono stato caldeggiato a farlo, sia perchè lavoro al pubblico sia perchè spesso di inverno ho sofferto di bronchiti asmatiche). Vorrei quindi avere due pareri:
- Cosa posso prendere per rimettere un po' in piedi il sistema immunitario? E con che dosi e tempi?
- Esiste una profilassi "non farmacologica" che si possa fare per prepararsi ai mesi invernali per diminuire il rischio di contrarre influenza e simili?

Grazie a chi potrà rispondere!
[#1] dopo  
Dr. Sandro Morelli
28% attività
4% attualità
16% socialità
VELLETRI (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Oggi ho risposto a tutti allo stesso modo? Perché per curare la prostata andate dal medico ed invece per curare la vostra salute volete fare da soli? Fate la visita da un bravo MEDICO omeopata nei vostri dintorni, utilizzate anche il nostro sito! Poi un giorno mi ringrazierà...lo faccia sul nostro sito!

Cominci intanto a disintossicarsi dagli antibiotici usando fermenti probiotici e soprattutto mangiando PREBIOTICI.....i prebiotici sono tutte le verdure crude! Più crudità mangiate e prima guarite!
Una chicca: la birra cruda non fermentata è il miglior prebiotico che esista, ma ne beva poca!
[#2] dopo  
Utente 385XXX

Iscritto dal 2015
Gentile Dottor Morelli, innanzitutto grazie per la risposta, seguirò i suoi consiglia.
Ci tenevo solo a specificare un paio di cose, almeno per quanto riguarda la mia situazione. La prima è che io non sono andato dal medico per curarmi la prostata per poi affidarmi al fai da me per disintossicarmi dagli antibiotici.
Io vado dall'andrologo da quando ho 18 anni, quando feci la prima visita gratuita di prevenzione. Nelle visite successive ho scoperto di avere un varicocele e nella stessa occasione mi e' stata trovata una infiammazione prostatica. Trovo perfettamente naturale che a quel punto il mio andrologo mi abbia dato delle indicazioni su come curarmi, data la giovane età e la voglia di provare ad avere un bambino. Purtroppo gli altri cicli di antibiotico a cui mi sono sottoposto sono dovuti (come avrà letto) ad altri motivi. Perché fosse stato solo per la prostata avrei finito la cura da più di un mese (quasi due). Come ho scritto ho sentito il mio medico di base (che non reputo un caprone e che tendenzialmente non è uno che mi fa abusare di farmaci quando non necessari) che mi ha consigliato delle vitamine.
Prima di sottopormi ad una visita da un omeopata (che almeno qui da me ha costi non proprio irrisori che al momento non posso permettermi) ho semplicemente pensato di chiedere anche qui per farmi un'idea. Cosa ben diversa dal cercare rimedi da solo. Giusto per puntualizzare...
Grazie per i consigli comunque, ne terrò conto
[#3] dopo  
Dr. Sandro Morelli
28% attività
4% attualità
16% socialità
VELLETRI (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
D'accordo, una visita medica omeopatica costa, ma costano anche farmaci naturali presi a caso. Comunque con un paio di visite omeopatiche lei sistema tutto il suo organismo. Quindi quando può cerchi però un medico omeopata di provata esperienza.