Utente 478XXX
Ciao sono una ragazza di 23 anni e Vi scrivo per chiedere un vostro parere riguardante la mia situazione. Nel 2013 a seguito a dei dolori al fianco dx ho esefuito un ecografia e da li ho scoperto di avere delle masse complex a entrambe le ovaie. Mi sono stati prescritti i maker e la risonanza. Il ca125 era a 719 e la risonanza ha confermato che fossero cisti sia solide e sia liquide. Ho effettuato una cura con antibiotici e penicillina per 2 mesi perchè il ginecologo mi ha detto che era un forte infiammo. Fatta la cura era rimasta solo una ciste di 2.5 cm a dx. Ho fatto i vari controlli annuali e quella cisti a dx e sempre rimasta cosi ho preso per un anno la pillola Yaz. Al controllo annuale di marzo 2017 risultava una cisti concamerata corpuscolata a dx sempre cosi ho ripetuto i maker ed erano negativi. Ho cambiato pillola e ho preso Milvane per 6 mesi. La ginecologa me la cambiata perchè troppo forte e ciclo abbondante cosi ho preso Klaira per 3 mesi, ma cambiata anche questa perchè il ciclo era sempre abbondante. Ora prendo Miranova da 15 giorni. Il quesito viene qui. Io da circa 8 mesi ho dolori costanti alla zona delle ovaie infatti la dottoressa durante la visita premendo a dx dove ce la cisti si è accorta del mio dolore. Sento quella zona come se pulsasse e nonostante l'assunzione della pillola io ho dolori da ciclo e piu frequentemente il ciclo abbondante come quando non assumevo nulla.
La domanda che mi pongo è se ci possa essere dell'altro. E possibile che abbia l'endometriosi?la ciste non scompare e ho un controllo dei maker fra 3 mesi perchè la ginecologa vuole cspire la causa dei dolori.
Chiedo cortesemente un vostro parere perchè i dolori a volte sono deabilitanti e non so se sono nelle mani giuste.
Vi ringrazio.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se le tumefazioni sono ancora presenti all'esame ecografico e i markers specifici per la endometriosi continuano ad essere positivi , potrebbe essere utile sottoporsi ad una Risonanza Magnetica Nucleare (RMN) , prima di sottoporsi ad una "laparoscopia diagnostica (e operativa) "
Questo è il mio parere
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 478XXX

Iscritto dal 2018
La ringrazio molto per l'esaustiva risposta e velocità. Aspetterò nel fare i markers per vedere un po e fare in seguito ciò che mi ha consigliato.
Quindi secondo lei potrebbe trattarsi di endometriosi o potrebbe esserci ancora dell'altro?
Grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Difficile essere categorici in questi casi , che vanno studiati attentamente
[#4] dopo  
Utente 478XXX

Iscritto dal 2018
La ringrazio molto dottore, aspetterò e le farò sapere.
Vorrei inoltre, approfittare della sua gentilezza se è possibile per avere un consulto sulle ultime analisi.
FERRO 120 (40-140)
FERRITINA 8,1 (11-200)
TRANSFERRINA TOTALE 418 (190-300)
TRANSFERRINA INSATURA 298 (150-250)
INDICE DI SATURAZIONE 29% (20-55%)
TIBC 445 (250-500)
PROTEINA C REATTIVA 0,5 (Fino a 0,5)
TSH 3,55
VES 25 (2-15)
RBC 4,30 (4,2-6,1)
HGB 12,4 (12-16)
HCT 37,2 (37-52)
MCV 86,6 (80-99)
MCH 28,9 (27-32)
MCHC 33,4 (32-38)
PIASTRINE 215 (150-400)
PDW 56,9 (9-59)
MPV 10,7 (9,9-15,7)
PCT 0,23 (0,10-0,40)
WBC 5,27 (4-9)
NEUTROFILI% 63,7 (40-76)
LINFOCITI% 25,3 (15-48)
MONOCITI% 6,7 (2-10)
EOSINOFILI% 1,9 (0,5-5,0)
BASOFILI% 0,4 (0,1-1,6)
LUC 2,0 (0,2-4,0)
NEUTROFILI 3,36 (1,9-8,0)
LINFOCITI 1,33 (0,9-5,2)
MONOCITI 0,35 (0,6-1,0)
EOSINOFILI 0,10 (0,0-0,8)
BASOFILI 0,02 (0,0-0,2)
LUC 0,11 (0,0-0,4=

Premetto di aver avuto sempre emocromo basso da 12 anni e questo è l'unico che si presenta cosi. Dalla morfologia eritrocitaria di tutte le analisi è sempre risultato o microcitemia o anisocitosi, infatti sono portatrice sana di anemia mediterranea dal 2006, cioè da quando lo saputo.
Potrebbe essere l'anticoncezionale ad aver influito sul risultato?
La ringrazio molto per la disponibilità.
[#5] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La pillola migliora i valori dell'emocromo in quanto riduce la quantità dei flussi mestruali.
Naturalmente la condizione di portatrice di " anemia mediterranea" o thalassemia non viene influenzata dall'assunzione della pillola stessa.
Consiglio in questi casi .l'assunzione periodica di ACIDO FOLICO alla dose di 400 gamma.
SALUTI