Utente 432XXX
Buongiorno,
ho 40 anni, Più di 10 anni fa ho subìto una circoncisione con frenulectomia per una fimosi/parafimosi. Il glande da allora è quasi sempre scoperto (è rimasto un po' di prepuzio) ed è estremamente sensibile, perfino con un getto d'acqua più intenso. Vorrei precisare che "più sensibile" non significa che mi provoca talmente tanto piacere da avere un orgasmo, anzi. Significa proprio che è un fastidio vero e proprio che non provoca alcun piacere.
Durante i rapporti sessuali orali provo sempre un po' di fastidio, non è dolore, è una sensazione sgradevole. Se uso un profilattico, invece, la sensazione è decisamente migliore e più piacevole. Se la stimolazione è prolungata, succede che il glande si irrita e qualche volta ci sono delle piccole perdite di sangue (ferite).
A distanza di tanti anni credevo che la pelle del glande si sarebbe "ispessita" e il livello di sensibilità sarebbe tornato a livelli normali, ma non è stato il caso. Esiste una "cura" per questa situazione?

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.le utente

dal suo racconto si potrebbe ipotizzare una infiammazione della mucosa e comunque in questi casi il riscontro diretto da parte dello specialista è indispensabile per fare una diagnosi, quindi dopo il consulto se fosse necessario ci faccia sapere.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 432XXX

Grazie! Non penso sia un'infiammazione, avviene solo quando ho rapporti sessuali. Se fosse un'infiammazione, sarebbe presente sempre.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
infatti l'infiammazione si potrebbe alimentare dai secreti vaginali e comunque è sempre necessaria una visita in diretta per fare una diagnosi.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it