Utente 473XXX
Salve sono un ragazzo di 20 anni, mi è capitato un episodio circa 5 settimane fa con una perdita di erezione dopo circa 10 minuti di rapporto , ho pensato fosse normale che ogni tanto potesse capitare non mi capitava da molto tempo 2-3 anni.
Successivamente però mi è capitato di ancora nei rapporti seguenti, mi è capitato di perdere l'erezione dopo solo qualche minuto 2 o 3, e dopo di che penso sia subentrato anche un qualcosa di psicologico e non sono riuscito più neanche ad iniziare il rapporto nelle settimane seguenti e si è presentato un problema di minzione prima del rapporto, nel senso che quando sapevo di poter avere un rapporto mi capita di andare in bagno per 2 o 3 volte in pochi minuti e di fare un urina bianca chiarissima praticamente trasparente anche in grande quantità.
Questo problema di minzione non si verifica quasi mai durante la giornata,negli ultimi 10 giorni ho un iper sensibilità al glande un fastidio, non provo piacere dal rapporto e provo subito la sensazione dell'orgasmo,mi capita di arrivare all'eiaculazione provando una sensazione non di piacere ma di fastidio/liberazione simile a quando si svuota la vescica, questo mi è capitato negli ultimi 6-7 rapporti, avvenuti nell ultimo mese, anche se uno di questi(circa il quinto 2 settimane fa forse)sono riuscito a completarlo senza alcun fastidio.
Sono andato a fare delle analisi del sangue dopo essere stato dal medico di base che ha diagniosticato una possibile ipertrofia prostatica ma ora vi illustrerò i risultati e credo che da essi si possa capire che non è l'ipertrofia il problema, anche se non sono sicuro e vorrei il vostro parere, forse sarà solo un problema mentale dopo la delusione iniziale della disfunzione grazie mille.

glicemia basale (glucosio EM) 98 mg/dl 65 - 100
VES (velocità eritrosediment.) 2 mm/h 2-10

globuli bianchi 5900 /mmc 4000-10800
neutrofili 60,2 % 43-65
linfociti 28,6 % 20-45
monociti 8,6 & 5-12
eosinofili 1,9 % 0,9 -2,9
basofili 0,7 % 0 -1,5
globuli rossi 5540000 /mmc 4500000 - 6100000
emoglobina 16,5 gr/dl 13,5 - 18,0
ematocrito 47,8 % 42,0 - 52,0

valori cellulari medi:
MCV 85,5 fL 80,0 - 94,0
MCH 29.5 pg 27,0 - 31,0
MCHC 34,5 gr/dl 32,0 - 36,0
RDW 12% 11.6-13.7

conta delle piastrine 179000 /mmc 130000 - 400000

Analisi urine: Carica batterica UFC/ML specie : Carica batteriuria non significativa
Identificazione : tecnicamente muto

Testoesterone 6.91 ng/ml 4-5 - 8.5

FT3 3.5 picog/ml 1.8 - 4.5
FT4 7.3 picog/ml 6.10 - 11.2
TSH 0.90 uUI/ml 0.30 - 4.00
PSA totale (ag.prost.spec.) 1.15 ng/ml

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Caro signore,
è più facile trovare un politicante onesto che una ipertrofia prostaica a 20 anni. Detto questo il testosterone è normale (esegua anche prolattinemia, non si sa mai), quindi la cosa vista l' età o è una modesta infiammazione della prostata o un fenomeno ansioso. Si faccia visitare da collega.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Grazie della risposta, le volevo chiedere se dall'esame è risultata questa voce "batteriuria non significativa", questo esclude un infiammazione a livello batterico delle vie urinarie/prostata ?

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008