Utente 482XXX
Salve, ho 30anni. Da circa 13 mesi io e mia moglie stiamo cercando di avere un bambino ma con nessun risultato. Così abbiamo deciso di rivolgerci al nostro medico di base il quale mi ha consigliato di fare uno spermiogramma e una spermiocultura. Di seguito vi riporto i risultati di tali esami fatti a fine gennaio:
ESAME LIQUIDO SEMINALE
ASPETTO normale (opalescente)
QUANTITÀ 2.0
FLUIDIFICAZIONE normale (completa)
VISCOSITÀ normale
pH 7,8

NR. SPERMATOZOI:
CONCENTRAZIONE SPERMATICA 135 MIL/mL
IN TOTALE 270 MAIL/mL

MOBILITÀ:
MOBILI A 1H 60%
-MOTILITÀ RETTILINEA VELOCE 20%
-MOTILITÀ RETTILINEA LENTA 20%
-MOTILITÀ NON RETTILINEA 20%
-IMMOBILI 40%
MOBILI A 2H 55%
-MOTILITÀ RETTILINEA VELOCE 15%
-MOTILITÀ RETTILINEA LENTA 20%
-MOTILITÀ NON RETTILINEA 20%
-IMMOBILI 45%

LINEE CELLULARI DIVERSE
MORFOLOGIA
-FORME ATIPICHE 10%
-FORME PIU FREQUENTI acrosoma assente, acrosoma ridotto

SPERMIOCULTURA
Positivo per ESCHERICHIA COLI (CONTAMINANTE?)

Con questi esami alla mano, il medico curante dice che i risultati sembrano buoni ma comunque vista l'eventuale contaminazione di Escherichia coli mi dice di rivolgermi ad un andrologo. Così ad inizio di questo mese vado da questo specialista. Mi fa la classica visita iniziale con annessa ecografia e rileva tutto nella norma tranne che un leggero varicocele al testicolo sinistro (livello 2) e una cicatrice alla prostata nata probabilmente a seguito di una vecchia prostatite (di cui ignoro sinceramente l'esistenza). Dopodiché mi dice che è necessario fare un nuovo spermiogramma presso il suo studio (il primo sopra l'ho fatto ad un laboratorio di analisi). Così esattamente 2 giorni fa (dopo 3 giorni di astinenza come dallo stesso medico consigliatomi) ho fatto questo esame e dopo un paio di ore mi ha dato i risultati:
VOLUME 2,0
pH 8,2
ASPETTO giallastro
VISCOSITÀ aumentata
FLUIDIFICAZIONE irregolare
NR. SPERMATOZOI 49 MIL/mL
CONCENTRAZIONE 98 MIL/mL

MOTILITÀ PROGRESSIVA 0%
MOTILITÀ TOTALE 35%
VITALITÀ 41%

MORFOLOGIA
-TIPICI 12%
-ATIPICI 88% (ATIPIE TESTA 70%, ATIPIE COLLO-CODA 30%)

LEUCOCITI 10-12 PCV
EMAZIE 1-2 PCV
ELEMENTI LINEA SPERMATOGENETICA rari
ZONE DI SPERMIOAGGLUTINAZIONE presenti
CELLULE DI SFALDAMENTO 3-4 PCV
CORPUSCOLI PROSTATICI 1-2 PCV

OSSERVAZIONI Astenozoospermia

L'andrologo afferma che il quadro non è preoccupante ma mi ha detto di rifare una spermiocultura e nel frattempo di prendere 2 integratori (Flogema e Fertivir) al giorno per 45 giorni.
Io noto una certa discordanza tra gli esami del laboratorio e quelli fatti allo studio dell'andrologo. In ogni caso sono un po' preoccupato della situazione anche perche mi pare di capire che la situazione vada alla lunga! Preciso pure che mia moglie ha un ciclo regolarissimo ma comunque non ha mai fatto una visita ginecologica (sarà uno step che faremo successivamente all'aver risolto la mia situazione). Mi devo preoccupare? O comunque mi consigliate qualche altra cosa diversamente da quanto detto dal mio specialista? Grazie dell'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

segua le indicazioni datele dal suo andrologo; il primo esame, da lei fatto, sembra non seguire le indicazioni date nel 2010 dall'OMS e quindi è poco attendibile.

Sull'astenozoospermia e sulla “complessità” che accompagna un’infertilità di coppia, può leggersi anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 482XXX

Grazie dottore della risposta. Ho letto gli articoli da lei consigliati. In ogni caso le farò sapere non appena farò nuovamente la spermiocultura.
Grazie ancora e buona giornata

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 482XXX

Buongiorno dottore. Eccomi qua, dopo 15 giorni di integratori, ho rifatto spermiocultura e spermiogramma presso un laboratorio consigliatomi dal mio andrologo. Ecco i risultati:
ESAME LIQUIDO
Volume 3ml
Aspetto Opalescente-perlaceo
pH 8
Fluidificazione completa
NUMERO SPERMATOZOI 20,3x10^6
Concentrazione eiaculato 60,9x10^6
Motilità (1h):
Progressiva 32%
Totale 40%
MORFOLOGIA
Tipici 20%
Atipici 80%
Leucociti 8x10^5 /ml
EMAZIE assenti
Elementi linea spermatogenetica presenti
Zone di spermioagglutinazione rare
Cellule di sfaldamento rare
Corpuscoli prostatici assenti

ESAMI MICROBIOLIGICI . SPERMIOCULTURA
Esame microscopico positivo
Globuli bianchi 25-30 X C
Ife e blastospore assente
Ricerca trichomonas negativo

ESAME COLTURALE
Escherichia coli negativo
Proteus spp negativo
Pseudomonas spp negativo
Stafhylo aureus negativo
Enterococco faecalis negativo
Candida negativo
Streptococco agalactiae negativo
Streptococco faecalis negativo
Es.colt.gardnerella negativo
Serratia negativo
Germi non esigenti ed esigenti negativi
Fish odor positivo
pH 8


Mycoplasma hominis positivo<10^4
Myc fermentans negativo
Myc genitalis negativo
Myc penetrans negativo
Ureap urealyticum negativo
Enterococco fecale assente
Clamydia trachomatis negativo

Quindi a differenza dell'ultima spermiocultura (dal mio andrologo considerata non attendibile) non c'è più l'escherichia coli ma risulta positivo il mycoplasma. Comunque la motilità sembra leggermente migliorata rispetto all'ultimo spermiogramma. In ogni ho ancora un altro mese di integratori e devo ancora fare vedere questo risultati al mio andrologo per vedere il da farsi. Se lei mi potesse dare qualche ulteriore delucidazioni o consiglio gliene sarei grato.
Saluti e buona giornata

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Senta ora il suo andrologo e se veramente presente il Mycoplasma hominis con lui bene studiare, sempre in diretta, una eventuale terapia con antibiotici mirata.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com