Utente 467XXX
Salve
Sono un ragazzo di 34 anni, in seguito ad un blocco psicologico il mio andrologo mi ha consigliato di ricorrere all'uso di levitra da 20 mg proprio per l'importanza del mio problema, io essendo una pereona ansiosa e avendo letto di quanto sia potente questo farmaco ne ho preso una da 10 e spezzato un altra in due praticamente assumendo 15 mg. Quello che mi e' successo non so se puo essere ricondotto ad un evento di priapismo, ho avuto un rapporto che e' durato poco piu di un ora cosa gia qui molto strana per me, non riuscivo a aeiaculare cosa che poi sotto manipolazione intensa sono riuscito a fare, concluso il rapporto l'erezione e' terminata ma avevo sempre la sensazione che il pene fosse abbastanza reattivo e al minimo pensiero o sfregamento tornava ad essere turgido e poi comprimendolo verso il basso perdevo l'erezione, questa cosa mi e' successa anche durante la nottata due tre volte con erezioni pero' che duravano pochi minuti il tempo di rilassarmi e pensare ad altro, la mattina appena sveglio ho avuto un altro rapporto sempre abbastanza lungo meno di un ora. Ora la mia paura e' che il dosaggio di 15 mg di levitra mi abbia causato un evento di priapismo con danni irreversibili al mio organo, il mio andrologo che ho contattato mi ha detto di stare tranquillo perche' non sono queste le dinamiche del priapismo mi ha detto che l'erezione doveva essere continua e dolorosa per piu di 4 ore. Io ho letto pero' che ci sono anche altre forme come quella ad alto flusso e quella intermittente che sono cmq state escluse sempre dal mio andrologo io pero' sono cmq molto agitato e volevo chiedervi se anche in questi casi l'erezione doveva essere continua per piu' di 4 ore e se davvero un farmaco controllato come il levitra in quella posologia puo causare problemi del genere?
oggi non riesco ad avere erezioni e non so se dipende da quello che mi e' accaduto o da uno stato ansiogeno... Ho letto che il priapismo ad alto flusso e' caraterizzato dalla rottura di una vena quindi penso che anche visivamente qualcosa si doveva intuire, e non capisco quando leggo che il pene in questo caso si presenta eretto ma non rigido... Il mio dp il rapporto era in stato detumescente solo un po piu grosso del solito penso per l'afflusso di sangue ma non eretto.
Spero di essere stato chiaro e spero in una rassicurazione da parte vostra
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

non si tratta assolutamente di priapismo.
eviti di consultare il "Dott GOOGLE" che le farà venire mille dubbi e paure ingiustificate ma si rivolga semplicemente al medico che le ha prescritto il farmaco e che la conosce
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org