Utente 497XXX
Salve sono un giovane ragazzo che preso dalla curiosità tempo fa applicò un elastico per capelli stretto alla base del pene e si masturbò...tolto l'elastico si formò una vena a forma di ragno che prima non avevo,si è gonfiata la dorsale superficiale e ora riesco a vedere sull'asta del pene sia in erezione che a riposo la dorsale profonda.Visto che dai primi rapporti(vale anche per la masturbazione) noto che non mantengo l'erezione credo di aver danneggiato qualcosa che riguarda il meccanisco erettile.è possibile con un semplice elastico creare danni alle vene?Aggiungo che avvolte ho dolorini al pene.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

difficile pensare, da questa postazione, ad una tale evenienza clinica.

Comunque bene ora sentire in diretta il suo andrologo di riferimento.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 497XXX

La ringrazio dottore...
Visite andrologiche ne ho fatte già,con palpazione prostata e del pene,presto farò ecocolordoppler...
Volevo chiederle una cosa.....sul forum ho letto che lei come il Dr. Cavallini credete poco nella fuga venosa...ma vale la stessa cosa anche dopo traumi?Nello specifico un trauma come il mio può creare una sorta di fuga venosa allargando/danneggiando le vene così da non essere in grado di chiudersi al momento?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Difficile pensare ad una situazione traumatica, come possibile e tale da determinare il problema da lei lamentato.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com