Utente 395XXX
Salve ho 39anni e non riesco a capire se ho problemi di erezione completa.
La lunghezza massima del mio pene, misurando dall'osso pubico vicino all inguine sino alla punta del pene, è poco piu di 17cm con un glande visibilmente arrotondato (non so come spiegarlo, diciamo nel pieno della sua forma). Sino all'età di 30anni riuscivo con la masturbazione a portarlo tranquillamente a un 16 e mezzo, mentre con ragazze conosciute da poco ho avuto seri problemi le prime volte ma poi riuscivo ad avere piu velocemente un erezione anche se a volte non soddisfacente. Ora dopo i 30anni inizio a vedere difficoltà di erezione massima anche con la masturbazione, anche il glande resta a punta e non nella sua piena forma, e la lunghezza a volte oscilla tra i 14 e mezzo e i 15 e mezzo. Dopo i 30anni ho avuto solo due occasioni sessuali e in entrambi ho avuto seri problemi di erezione.
Può essere la causa ansia di prestazione, mancanza di affinità tra i due, e nel caso della masturbazione mancanza di una donna vera e stress da lavoro e problemi vari della vita o carenza di sonno in certe giornate. Ho provato con integratori di zinco e facendo palestra e un alimentazione corretta, sembra un po migliorare, ma noto forte miglioramento quando ho giornate piu riposate .
Forse è tutto normale o forse no , ma se io desidero avere certezze e vedere il mio pene arrivare alle misure quasi massime (non dico il massimo), per sentirmi sicuro con me stesso, cosa bisogna fare? Sò che esiste anche il viagra generico senza ricetta, ma ho letto che può causare problemi alla vista e far venire mal di pancia. Esiste qualche soluzione seria?

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Noto due cose.
la lunga serie di quesiti
ed il fatto che non si è mai recato da collega per diagnosi e terapia.
Non risolverà certo i suoi problemi da dietro un computer.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 395XXX

non credo di aver il coraggio di andare da un andrologo senza avere la certezza che ci sia un problema, nel senso che la causa potrebbe essere una fesseria, e comunque non andrei mai dal medico di famiglia ma direttamente a pagamento da un andrologo privato.