Utente 517XXX
Salve, ho 40 anni e fino a due settimane fa avevo una vita sessuale attiva e soddisfacente anche se mi ero accorto di perdere un pò più velocemente l'erezione se mancava la stimolazione e che i tempi di recupero tra un rapporto e l'altro si stavano allungando.
Ho recentemente cambiato compagna e al primo rapporto con lei non sono riuscito a penetrarla sebbene la desiderassi molto. Non mi era mai accaduto nulla di simile. La mattina dopo diversi imbarazzanti tentativi sono riuscito a consumare un breve rapporto con conseguente orgasmo. L'erezione era debolissima e discontinua. Sono passati alcuni giorni durante i quali ho evitato di trovarmi nuovamente in intimità per paura di rivivere quell'imbarazzo. Ho tuttavia provato a stimolarmi da solo per cercare di capire qualcosa in più ma la situazione non è diversa: raggiungo l'erezione e devo anche concentrarmi un pò ma il pene comunque non è turgido com'era prima.
Ieri ho nuovamente dormito con la mia ragazza ed ho vissuto lo stesso problema. Ho provato diverse volte a raggiungere un'erezione sufficiente ad avere un rapporto ma il mio pene a volte rimaneva totalmente indifferente alla situazione reagendo pochissimo alle stimolazioni. Altre volte invece raggiungeva subito l'erezione ma la perdeva troppo velocemente e addirittura durante la penetrazione. Come la volta precedente, al mattino e dopo diversi tentativi sono riuscito a consumare un breve rapporto con orgasmo.
Arrivati a questo punto ho fatto caso che al mattino non ho più l'erezione involontaria con cui spesso mi svegliavo o che sopraggiungeva poco dopo e più in generale ho la sensazione che il mio pene abbia perso parte del suo turgore anche quando è a riposo. Sembra meno consistente.
Non fumo, non bevo molti alcolici, non faccio uso di nessuna droga e non prendo farmaci particolari.
Cosa posso fare?
Spero in una risposta che mi fornisca una via per risolvere(spero rapidamente) questo problema.
Grazie per quello che potrete fare

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se non dorme per una notte,non penserà di essere insonne,analogamente,se una mattina non andrà in bagno,non penserà di essere stitico etc.Quindi,una improvvisa defaillance in corso di coito,tralaltro con partner sconosciuta,dovrebbe essere accettato e....sdrammatizzato,considerando gli scontati riverberi che una tale eventualità ha sulla psiche e che porta un maschio,fino ad allora padrone della propria eccitazione sessuale,a studiarsi ed accanirsi inutilmente.Ne approfitti per consultare uno specialista espeto e ne segua i consigli diagnostico/terapeutici.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 517XXX

Gent.mo dott. Izzo,
la ringrazio per il tono rassicurante... Purtroppo come ho scritto non si tratta di una singola defaillance ma di un periodo accompagnato da una sintomatologia che mi accompagna anche quando sono solo. È decisamente poco pronto e reattivo.
Cercherò un consulto specialistico quanto prima ma intanto chissà se esiste qualcosa che io possa fare o anche un integratore di qualche sostanza naturale che possa essere magari un blando aiuto?
La ringrazio per il tempo che mi ha dedicato e vorrà ancora dedicarmi per la risposta

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non ha senso ricorrere ad un rimedio aspecifico carico di aspettative,destinato,quantomeno,ad ingenerare delusioni che portano ad un disagio autoalimentato.Più logico e razionale seguire le indicazioni di uno specialista,basate su una rigorosa diagnosi.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4] dopo  
Utente 517XXX

Sono stato da un andrologo che mi ha prescritto analisi del sangue. Riporto a seguire alcuni valori per un vostro parere. Alcuni valori mi sembrano nel range ma alti mentre altri bassi...

Colesterolo HDL 55 val. >55
Trigliceridi 75 val. <200
Colesterolo tot. 172 val. <200
Glicemia 102 val.74-110
Prolattina 14.19 val.2.1-17.7
LH 4.17 val.1.5-9.30
Testosterone 3.84 val. 2.4-8.3
Psa 0.75 val. fino a 4.0

[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...gli esami rientrano tutti in un range normale.L'andrologo di riferimento saprà che terapia prescrivere.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it