Utente 497XXX
Buonasera dottori

Vi espongo il mio problema. Ho 23 anni ma fino ad ora non ho mai avuto rapporti sessuali. In questi ultimi periodi però sto conoscendo diverse ragazze ma la cosa che mi frena nell’andare oltre è la presenza abbondante di liquido, che ho scoperto essere pre-eiaculatorio, ogni volta che sono a contattto con una di esse. Contatto inteso non solo in senso intimo ma anche solo a parlarci vicini o qualche carezza.
La presenza del liquido è abbondante tanto da macchiare addirittura i pantaloni; questo per me è molto imbarazzante.
Chiedo quindi un consulto a voi su come poter superare questo problema.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

come spesso ripeto da questo sito e vista la sua "giovane" età, approfitti di questo "disturbo che le sta procurando diverse "non sicurezze", per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 497XXX

La ringrazio dottore. Lo farò sicuramente

Per quanto riguarda questo mio problema è qualcosa di cui devo preoccuparmi oppure è una cosa normale vista la mia situazione?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Alle prime esperienze sessuali anche queste problematiche non sono infrequenti; senta ora comunque il suo andrologo di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com