x

x

Eiaculazione precoce

Classico, lubrificante, ritardante, ultra sottile, extra large, aromatizzato: 👉quale preservativo scegliere?

Buonasera, avrei bisogno urgente di un vostro parere professionale.
Io sono fidanzata con il mio ragazzo da 8 anni e ci conosciamo da 9. Da tre anni ormai conviviamo. Io prima di lui ho avuto solo un ragazzo con cui ho avuto rapporti. Lui anche miii ha detto che prima di me ha avuto solo una ragazza con cui pare abbia avuto un solo rapporto da come ho intuito, anche se inizio a credere sia una bugia perché avesse paura di ammettere la sua verginità.
Ora nei rapporti sessuali abbiamo sempre avuto problemi perché difficilmente riusciamo a fare entrare il pene nella vagina, scusate la schiettezza, la maggior parte delle volte perché lui veniva prima di riuscire a farlo entrare. Raramente il rapporto era completo fino alla fine da entrambe le parti. Un giorno per caso in macchina ho trovato una confezione di levitra ho chiesto a cosa gli servissero ed ha mentito dicendo che il dottore glielo aveva prescritto per la pressione alta o bassa non ricordo. Informandomi su Internet ho letto che sono pillole di viagra x cui dopo alle richieste ha spiegato che a volte è stressato e non riesce nel rapporto ed allora le usa x quello. Ora ho provato a riparlargli nuovamente xke il problema non si risolve ma lui sembrava innervosirsi. Io non so come comportarmi e vorrei un parere. Io. Ho 28 anni e lui 35, stiamo insieme da 8 anni possibile che non ci sia una soluzione? Non so come convincerlo ad andare da uno specialista xke sembra volere ignorare il problema. Non so nemmeno se lui abbia capito di avere un problema di eiaculazione precoce e siccome tante volte non riesce nemmeno ad entrare xke non completamente duro credo abbia anche un l problema a mantenere l erezione. Vi prego se potete darmi. Un consiglio ve ne sarei grata. Buona serata
[#1]
Dr. Andrea Militello Urologo, Andrologo, Sessuologo, Patologo della riproduzione 2.6k 107 487
salve, Purtroppo non possiamo dare nessun consiglio perché lei ha identificato pienamente problema. suo compagno dovrebbe convincerti ad andare insieme presso un sessuologo clinico per analizzare la componente psicologica che sicuramente può influire Dopodiché chiaramente anche la valutazione andrologica per escludere cause organiche ma bisogna iniziare a fare i primi accertamenti altrimenti un loop da cui non si esce più. Scusa se ci sono errori di scrittura ma sto usando la dettatura vocale

Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

Ecografia, urodinamica

www.urologia-andrologia.net

www.andrologiamilitello.