Erezione Difficile

Buonasera medici,
Sono un ragazzo di 22 anni, non fumo, nè bevo.

Comunque sono sempre stato molto incline all'ansia e mi stresso molto facilmente molto spesso ogni giorno.
Inoltre sono psicologicamente molto insicuro, soprattutto riguardo la sessualità: ho la fobia di avere il membro troppo piccolo, o in qualche modo non funzionale.
Anche per questo sono rimasto ancora vergine.

Quello che mi preme esporvi è che non so se a causa di tutto questo (ho come la sensazione di sì), ma per me avere un'erezione è cosa davvero rara.

Ai risvegli mi capita circa una volta su tre...anche se sono delle erezioni "strane", non proprio gonfie e complete, solo la parte "interna" è davvero indurita.

Per il resto, riesco a eccitarmi vedendo una ragazza attraente, ma praticamente mai sento il mio corpo rispondere a tutto questo con un'erezione.

Vista la mia timidezza è raro un contatto più fisico con una ragazza, dunque non so se in quel caso la situazione avrebbe uno sblocco, ma posso dire che anche quando dovesse accadere credo sarebbe di gran lunga maggiore l'ansia di fare qualcosa di errato che guasti tutto che quel sano entusiasmo da eccitazione da cui scaturisca prontamente un'erezione.

Durante la masturbazione, l'erezione è spesso molto blanda, anche perché, c'è da dire, quando è troppo prominente ostacola l'atto della masturbazione in sé... per cui spesso arrivo a completare il tutto senza che il pene sia stato veramente eretto per più di massimo qualche minuto, se non poche decine di secondi.
Anche l'eiaculazione avviene spesso abbastanza presto.

Quello che vi chiedo è se questo problema possa essere completamente dovuto al mio temperamento ansiogeno o se le cause possano essere altre.
Nel caso in cui il problema sia psicologico, come potrei provare a risolverlo?

Grazie anticipatamente per le risposte,
buona serata.
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,9k 1,2k 1k
Gentile lettore,

tutto quello che ci racconta ci porterebbe a pensare ad una importante componente psicologica ai sui problemi sessuali.

Che dice il suo andrologo di fiducia?

Detto questo,se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste problematiche sessuali, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gli articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agli indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-quando-l-erezione-e-difficile-o-non-c-e-che-cosa-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-nel-trattamento-della-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Altri suggerimenti infine li può trovare anche sul mio storico libro: Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie , Edizioni del Cerro - Pisa.

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test