Utente 475XXX
Salve a tutti, vi espongo il mio problema.
A causa della mia separazione da circa 3 mesi soffro di attacchi d'ansia, il mio medico mi ha prescritto lo xanax con la dose più bassa ma dopo il secondo giorno mi sentivo come ubriaco e quindi mi ha fatto sospendere la cura e in alternativa mi ha dato il lexotan dicendomi di prendere 10 gocce 3 volte al giorno. Non ho avuto nessun miglioramento quindi ho deciso di mia iniziativa di aumentare prima a 15 e poi a 20, riesco a stare più tranquillo ma a volte ho degli attacchi d'ansia che non riesco a gestire. A parte questi problemi, ed è su questo punto che vorrei sapere qualcosa in più, soffro di tachicardia, ho misurato più volte i battiti a riposo e vanno tra i 90 e i 110 battiti al minuto dipende dai giorni. Da circa 2/3 settimane alla tachicardia sono associati dei dolori fastidiosi che non ho ben capito se provengono dal petto o dal cuore, sono andato in p.s. ma mi dicono che è tutto apposto. A essere sincero questi dolori mi preoccupano non poco, posso stare tranquillo come dicono? Grazie per le risposte.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
I sintomi che lei riferisce sono di pertinenza ansiosa.
Le sconsiglio vivamente di aumentare il dosaggio del lexotano in quel modo e senza consulenza medica.
L'ansia non si cura con quei farmaci.
Deve chiedere una consulenza da uno psichiatra di sua fiducia.

Nel frattempo eviti di guidare, anche per motivi medico legali.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 475XXX

Grazie per la risposta Dr. Cecchini. Ho già provveduto a chiedere una consulenza psichiatrica e su quel punto devo solo aspettare.
La cosa che mi preoccupa maggiormente è questo piccolo dolore fastidioso che provo al petto sul lato sinistro. Non ho mai sofferto di queste cose e anche se in p.s. Mi abbiano detto di non avere niente non mi fido molto. Sarebbe il caso di fare qualche esame specifico?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Le ho gia' spiegato che lei NON ha niente di cardiologico.
La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza