Utente 477XXX
Salve,
da piú di due anni soffro di ipertensione arteriosa sistolica di I grado curata giornalmente con l'assunzione di Amlodipina da 10 mg. Ho eseguito molti esami tra i quali Holter pressori, Ecocardiogramma Color Doppler, esame elettrocardiografico, elettrocardiogramma, esame urine completo, esami del sangue riguardanti: emocromocitometrico, FT3, FT4, TSH, colesterolo, renina clinostatismo/ortostatismo, catecolamine urinarie, albuminuria...tutti regolari tranne i monitoraggi della pressione delle 24h che rivelano valori pressori elevati. Ultimamente ho effettuato un test da sforzo che rivela una iniziale risposta pressoria ipertensiva negli stadi iniziali (PA 200 con FC circa 70% della massima teorica) poi normalizzata negli stadi successivi dello sforzo e con rapida ulteriore normalizzazzione del recupero. Chiedevo se durante l'atività fisica occorre prestare attenzione allo sforzo e non esagerare ( nuoto una volta a settimana per 1,5 ore e corro due volte a settimana per un totale di 30/40 min di corsa continua a sessione) oppure posso stare tranquillo?
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
I valori che lei segnala nella prova da sforzo stanno a significare che la,sola amlodipina non le è sufficiente e che quindi è necessario aggiungere un altro farmaco come un ACE inibitore.
attualmente esistono in commoercio farmaci che in una sola cpr contengono sia amlodipina che ace inibitore.


arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza