Utente 504XXX
Buonasera dottori,sono un ragazzo di 22 anni. Premetto che sono molto goloso e ho difficoltà a non mangiare dolci. Tutto è iniziato però l'estate scorsa: mangiai senza accorgermene mezzo kg di gelato. Ho iniziato a sentire per la 1a volta il battito accellerato. Così ho smesso con i dolci per un breve periodo. Col tempo le cose sono migliorate. Anche se mangiavo un vasetto di yogurt al caffè al giorno non avevo problemi. Faccio palestra o jogging saltuariamente ma per via dell'università passo molto tempo seduto. In questi giorni ho avuto un problema: mangiando dalla busta, dei cereali al cacao con voracità, dopo un po', ho sentito il cuore affannato,come se si gonfiasse lentamente e a fatica e poi si svuotasse(quindi non accelerato)e mal di testa e avvertivo la pulsazione alle tempie. Inoltre ho sentito un leggero dolore alla vena al lato destro del piede e poggiando le dita si sentiva il battito. Se appoggiavo la mano al viso sentivo il battito ad una vena della mano,dormendo con l'orecchio poggiato sul cuscino sentivo il battito ad una vena dell'orecchio e dormendo a pancia in giù sentivo il battito al petto. Sensazioni che poi scompaiono ma come ricomincio a mangiare un po' di dolci,ritornano. Misuro spesso il battito ed è sempre sui 57/58 bpm. Premetto che non ho difficoltà respiratorie,nè vista appannata nonostante abbia una miopia di -8. Essendo estate e sentendo il caldo (da sempre) , arrivo a bere(da 1-2estati,non in inverno) anche 1litro e mezzo d'acqua di fila,credo 5 litri al giorno più o meno. Urino di questo periodo 7-8 volte al giorno. In inverno non so. Non mi sveglio la notte per urinare. Questo inverno ho sentito per un periodo il battito non accelerato, però sentivo le pulsazioni dal petto. Poi è passato ma durante quel periodo ho fatto un elettrocardiogramma che dava come risultato '75bpm nei limiti'. Ne ho parlato con il medico e mi ha detto che mangiando il cuore viene stimolato ma mi devo preoccupare solo quando lo stimolo è continuo. Non sono un soggetto ansioso,anzi molto controllato. Inoltre fumo saltuariamente (4-5 sigarette al mese). Un giorno, questo inverno,fumando una sigaretta,ho sentito il battito accellerato. In seguito non è più successo. Alcolici 4-5 all'anno,birra mediamente 1 al mese. Mai avuto problemi. Mi è capitato in questi ultimi mesi di fare 2-3 volte,anche solo 2-3 tiri di hashish e sentire cuore accellerato e sonnolenza. Mai successo in passato. Secondo voi cosa può essere? Grazie.
P.s. cosa dovrei mangiare per evitare la voglia di dolci?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La voglia per i dolci non si toglie è l hashish aumwnta l appetito,per i dolci, oltre ad aumentare del 30 cento il cancro al testicolo, la impotenza e le anomalie degli spermatozoi, oltre a distruggere diverse migliaia di cellule ogni volta.

Detto questo vedo che lei non è grasso e quindi non vi sono controindicazioni all assunzione di carboidrati a meno che la sua glicemia sia a digiuno che dopo tre ore dal pasto siano elevate o meglio che la emoglobina gli sta sia elevata.

Il fatto che beva quantita notevoli di acqua deve suggerire dimescludere un diabete.

Esegua anche un esame urine per ricerca di glucosio, vendono in farmacia uni stick da eseguire con le urine di primo mattino

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 504XXX

Grazie della risposta Dr Cecchini. Comunque per 'voglia di dolci' intendevo dire che non c'è un motivo se si sente bisogno/desiderio di assimilare zuccheri? Nel caso con cosa sostituirli?

Cosa intende per 'a meno che la sua glicemia sia a digiuno' ? Da cosa può dipendere una glicemia o emoglobina elevata? Come diminuirle?

Sono molto contento che il fatto che beva molta acqua,escluda un diabete. Anche se avevo letto altrove che bere e urinare molto possono essere sintomi di un diabete.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Veramente ho scritto che il fatto che lei beva molta acqua ci deve indurre ad escludere che lei ABBIA il diabete e questo si fa per esempio con il dosaggio della glicemia a digiuno e post prandiale ed il dosaggio della emoglobina glicata oltre che un esame delle urine

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 504XXX

Si dottore,infatti,ho scritto che sono contento che il fatto che io beva molto,porta ad ESCLUDERE il diabete. Volevo aggiungere che ho misurato per 2 volte la pressione,più o meno 1 ora dopo pranzo. La massima è 94/95 , la minima 64. Pulsazioni 61bpm. Questi valori possono escludere una glicemia/emoglobina alta? Grazie.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
No non ha capito..

Sarò più chiaro ....e pensavo di esserlo già stato.
Se lei beve tanta acqua occorre che faccia esami per escludere il diabete .
Sarò più chiaro ...forse lei è diabetico. E comunque occorre fare esami

Sono stato chiaro ora?
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 504XXX

Ora è stato chiarissimo.. i dati sulla pressione che le ho inserito nella risposta precedente possono escludere glicemia alta,diabete? Possono essere indicativi di qualcosa ?

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi scusi ma mi sta prendendo in giro?

Le assicuro che non è per niente divertente .

Lei pensa davvero che i valori pressori possano indicare un diabete?

Le ho consigliato gli esami da fare per una diagnosi di diabete...
Almeno legga in consulti.

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza