Ablazione

dottore ho effettuato l'ablazione mi hanno trovato due vie accessorievie che determinavano aritmie e me le hanno tolte , ora quello strano senso di tachicardia e sparito , vorrei in primis ringraziarla per i numerosi consulti da lei erogati verso di me e poi volevo chiederle se e normale il giorno stesso e il giorno dopo , cioe oggi avere i battiti molto accellerati 100 .110 bpm dopo l'ablazione , la pa e buona
la ringrazio e le pongo cordiali saluti
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 73,9k 2,7k 2
Sono molto contento.
Si la,tachicardia è tipica dei primi giorni.

Ora si rilassi e festeggi

Cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Attivo dal 2016 al 2018
Ex utente
si grazie dottore , il mio battito ora è irregolare ogni tanto hai dei picchi , il dottore mi ha detto che fra un paio di giorni si stabillizzaerà tutto , eh dottore che dirle la ringrazio e buon lavoro
arrivederci
[#3]
dopo
Attivo dal 2016 al 2018
Ex utente
Dottore vorrei solo chiederle per qunto tempo rimarra gonfia la parte vicina all inguine, che al momento appare gonfia e dolorosa, la ringrazio:)
[#4]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 73,9k 2,7k 2
Può,d,arsi che vi sia un ematoma.
Lo faccia controllare dal suo medico ed eventualmente con 7na ecografia per tessuti molli

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#5]
dopo
Attivo dal 2016 al 2018
Ex utente
si dottore riferirò al medico , che mi visiterà ematomi non ne vedo, e solo la parte sopra all inguine un po gonfia
prima di dimettermi mi hanno fatto un ecocolor nella zona gonfia e non e risultato niente
non so se puo significare qualcosa
la ringrazio
[#6]
dopo
Attivo dal 2016 al 2018
Ex utente
dottore mi piacerebbe aggiornarla, il dottore ha detto che non ci sono ematomi mi ha visitato la parte gonfia e mi ha consigliato di usare un gel due volte al di , l'ecodopller e negativo . pero ha riscontrato la pressione minima molto alta , con l'apparecchio elettronico dava 130 100 con quello comune dava 130 90 quale valore prendo in riferimento i valori possono essere influenzati dalla vicina ablazione?
o se no c'e qualche motivo in particolare secondo lei?
la ringrazio
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 73,9k 2,7k 2
Sentense il luogo di entrata del dilatatore è gonfia non può essere che un ematoma
Il che si riassorbe col tempo e L pazienza
Che sia una ematoma è ovvio visto che le ha prescritto una crema he sarà un eparinoide appunto per facilitare L assorbimento dell ematoma.

I valori oressori NON hanno alcunché a che fare con L ablazione.
Li controlli

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#8]
dopo
Attivo dal 2016 al 2018
Ex utente
ho capito dottore , allora rimmarrò a riposo finche non si sarà sgonfiato . controllerò i valori della pressione , lei mi consiglia di controllarli con l'elettronico o sfigmomanometro?
grazie
ah dottore dopo l'ablazione devo fare piu sforzo per urinare , ce un motivo particolare?
[#9]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 73,9k 2,7k 2
Ma misuri la pressione con lo strumento che ha....ma che domande fa...?

Se ha difficoltà urinarie dopo l ablazione e le,avessero messo il catetere vescicale deve informare subito il suo medico nel dubbio di una infezione delle vie urinarie

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#10]
dopo
Attivo dal 2016 al 2018
Ex utente
dottore no i cateteri sono stati uttti inseriti per via pecutanea .dalla vena femorale dx
la ringrazio
terrò la pa sottto controllo
[#11]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 73,9k 2,7k 2
Forse non mi sono spiegato
Certo che i cateteri per la ablazione sono stati inseriti dalla femorale.
Ma talora è necesssario inserire un catetere per urinare durante la procedura è questo può portare ad infezioni delle vie urinarie.

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#12]
dopo
Attivo dal 2016 al 2018
Ex utente
ah ho capito dottore
mi sono informato e no non me lo hanno inserito , ora lunedi comunque effettuerò le analisi delle urine, la ringrazio , e come se quando vado a urinare il flusso arrivi con un po di ritardo e con una portata un po minore , ma comuqnue arriva.
la ringrazio nuovamente
arrivederci

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio