Utente 520XXX
Buonasera, grazie per la possibilità di chiedere un consulto. Ho 34 anni, non fumo. Soffro da tanti anni di qualche rarissima extrasistolia che mi ha portato già da adolescenze a fare tanti controlli.Ho sofferto di tpsv, risolta con ablazione lo scorso anno.Dalle prime ecografie hanno riscontrato una lieva insufficienza mitralica, ho sempre fatto un'eco all'anno e non è mai peggiorata, anzi per alcuni c'era , per altri no. A 26 anni durante la gravidanza a causa di qualche extra di troppo mi reco al pronto soccorso, tutto perfetto ma il medico mi dice che ho un'insufficienza aortica lieve da tenere sotto controllo. Seguono eco ogni sei/otto mesi, alcuni rilevano le insufficienze e altri no. Due anni fa un medico, dice che l'insufficienza aortica non è poi così lieve, è poco più che lieve e che devo fare controlli periodici. L'anno successivo mi sottopongo ad esami più ravvicinati per fare il sef e l'ablazione, nessuno mi parla di insufficienza aortica, mi invitano a stare tranquilla, ho un cuore sano! Vado da un cardiologo di grande fama. Ecco il referto.E.O. Aia cardiaca nei limiti. Toni puri. Non soffi patologici apprezzabili. Normale il compenso emodinamico. Peso 53 kg. Altezza 165 cm. PA 120/70.ECG: Ritmo sinusale 75 bpm. PR 130ms, AQRS: 70 QTc:445 ms.Nei limiti il recupero ventricolare. ECOCARDIOGRAMMA M E 2D color doppler: Non shunts intra ed extra cardiaci. Ventricolo sinistro di normali dimensioni cavitarie e spessori parietali (DTDVS:46 mm, DTSVS: 29 mm, SIVd:9 mm, SIVs: 11mm), con normale cinesi globale (FE 65%) e segmentaria.nei limiti le dimensioni del ventricolo destro (rapporto VD/VS < 0.5 circa). Ballooning del lembo anteriore mitralico in assenza di anomalie flussimetriche significative. Aorta ed arteria polmonare di normale calibro. Non ostruzioni agli efflussi ventricolari.Pericardio indenne.

Mi meraviglia non trovare scritto dell'insufficienza aortica. Faccio l'ablazione.

Torno nel post ablazione a fare controlli da un altro cardiologo (gli chiedo espressamente di verificare le insufficienze). Ecco l'esito. ECG: ritmo sinusale fc85 bpm . Minimo ritardo di conduzione intraventricolare dx. ECO: ventricolo sx normale normocinetico (FE 60%). Normale funzione sistolica sx. Atrio sinistro norrmale. lieve valvulopatia mitro-aortica verosimilmente postreumatica con lieve insufficienza aortica e minima mitralica. Aorta ascendente normale. Ventricolo dx normale normocinetico. VCI non dilatata. Lieve bulging del setto intratriale senza shunt. Normale laPAPs ì. Nulla al pericardio.Per alcuni l'insufficienza mitralica non c'è ma ho solo una forma particolare alla mitrale data la mia magrezza. Se non faccio notare l'insufficiente aortica non me la segnano neanche, per un cardiologo invece non è neanche così lieve , per un altro cardiologo dovrei fare controlli ogni 6 mesi. So che dovrei affidarmi ad un solo medico e fidarmi ma i dubbi restano. Secondo voi, basta fare un controllo annuale?Posso fare qualcosa per rallentare il peggioramento? Il peggioramento è inevitabile? Grazie mille!

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ovviamente non posso vedere i suoi esami e mi baso su ciò che è scritto.
Un controllo annuale mi pare che basti

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 520XXX

Buongiorno, grazie per la risposta. C'è un esame che posso fare per una valutazione precisa delle insufficienze valvolari? Un'ecografia transesofagea? O anche in questo caso la valutazione varia a seconda dello specialista che analizza le immagini? Grazie.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
LA transesofagea non è un esame simpatico e si riserva ad altre patologie.
Le insufficienze Che lei indica sono certamente modeste dal momento che alcuni le segnalano ed altri no.

Si tranquillizzi

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza