Utente
Salve Dottori,
Come da titolo del post, vorrei chiedere delle info riguardo la pressione arteriosa dato che ho letto ultimamente molti post proprio su questo sito che riguardano la pressione.
Al mattino, la mia pressione è sempre ottima: la massima varia da 115 a 131 e la minima da 73 a 83. Quando, poi, la misuro di sera, la pressione aumenta un po' e qualche volta dà valori di massima pari a 140 e di minima pari a 90, per poi stabilizzarsi intorno ai 134/85. Premetto che al mattino misuro la pressione prima di fumare e bere caffè, mentre la sera misuro la pressione dopo una giornata in cui fumo costantemente e bevo qualche caffè. Potrebbe essere questa la causa dell'aumento di pressione alla sera? Perché ho letto proprio su questo sito che il picco di pressione si presenta proprio al mattino, per poi stabilizzarsi e scendere durante la giornata. A me accade tutto il contrario, quindi per questo ho pensato che forse tale situazione sia dovuta al caffè e soprattutto alle sigarette.
Inoltre, i valori pressori serali che ho indicato, sono nella norma?
Aspettando una risposta vi saluto cordialmente.
Grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se lei fuma aslla sua eta' non deve dfar finta di preoccuparsi dei valori pressori...
Sa benissimo che e' ad elevato rischio di ictus cerebrale, infarto e cancro.

Altro che valori pressori

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Certo, Dottore, lo so benissimo. Ma prima ho dimenticato di scrivere, forse, la cosa più importante: ho smesso di fumare da due giorni proprio perché ho deciso di "volermi bene". In ogni caso, non ho avuto risposta alle mie domande di prima.
Per favore, potrebbe darmi un Suo parere?
I valori di pressione che ho elencato nel post precedente, sono da considerarsi nella norma?
L'aumento dei valori pressori alla sera, possono dipendere dal costante fumo di sigaretta e del caffè durante la giornata, dato che al mattino e, quindi, dopo più o meno 8 ore senza fumare e bere caffè, i miei valori pressori sono ottimi?
Grazie mille.
Distinti saluti.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei ha dei valori normali.
Se avesse dei dubbi programmi un Holter pressorio.
Non pensi che basti smettere di fumare da due giorni per ridurre il rischio immediatamente.
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Mille grazie per la risposta, Dott. Cecchini.
Vorrei chiederLe, inoltre, un suo gentile parere riguardo a valori pressori riscontrati ieri mattina e ieri sera:

Mattina:
128/80
122/77
121/81

Sera:
143/85
130/81
131/86
128/87
127/86
132/89
136/87
121/84
131/84
135/84
127/87
129/80
130/81
137/77
130/78
127/83
124/83
128/79
132/81
120/87
121/88
133/83
133/82
136/81
128/81
135/86
130/83
133/89
136/83
128/79

Come può notare, di mattina, i valori pressori erano perfettamente normali; di sera, invece, ho avuto un'alternanza di valori pressori un po' elevati e valori pressori normali.
Potrebbe dirmi, leggendo i valori pressori che ho scritto, se è normale oppure no?
Grazie mille.
Distinti saluti.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono valori normali come il suo medico le potrebbe confermare

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Grazie per la risposta, Dott. Cecchini.
Inoltre, ho dimenticato di dirLe che 7/8 mesi fa effettuai un holter pressorio delle 24 ore (non chiesto da nessun medico, ma effettuato di mia spontanea volontà) nel quale è stata riscontrata una media sistolica, sostanzialmente, nella norma (135 mmhg) e una media diastolica, invece, un po' elevata (92 mmhg).
In questo caso, il cardiologo mi ha detto che non era assolutamente il caso di prendere medicine sia perché la media diastolica non era altissima, ma solo di poco sopra la norma e sia perché, conoscendomi da quando sono nato, conosce bene la mia natura ansiosa soprattutto quando si parla di visite ed esami medici e secondo lui si è trattato di una risposta ansiosa che ha generato questo valore della diastolica.
Mi ha poi consigliato di misurare da solo la pressione per una ventina di giorni per controllare i valori e i valori che ho riscontrato in tutti questi giorni, rientrano quasi tutti in quelli c he ho scritto nei post sopra.
Quindi, secondo Lei, posso stare tranquillo dato che anche Lei mi ha detto che i valori pressori che ho indicato sono normali, oppure un solo holter è sufficiente per definirmi iperteso?
Aspettando una Sua risposta, La saluto cordialmente.
Grazie.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le ho consigliato un Holter pressorio.
la automisurazione in soggetti ansiosi comne lei e' poco attendibile

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente
Dottre, mi perdoni, ma forse non mi sono spiegato bene.
Il mio problema è proprio l'opposto: 7/8 mesi fa, ho già effettuato un holter pressorio dal quale è stata indicata una media sistolica nella norma (135 mmhg) e una media diastolica un po' elevata (90/92 mmhg); con le automisurazioni, invece, il più delle volte i valori sia sistolici che diastolici sono nella norma, come anche Lei mi ha confermato nei post precedenti.
Quindi, la domanda che vorrei porLe è questa: dato che durante l'holter la media diastolica è stata lievemente elevata, mentre durante le migliaia di automisurazioni il più delle volte la diastolica è nella norma, posso stare tranquillo oppure un singolo holter pressorio è sufficiente per definirmi iperteso considerando, ripeto, la lieve alterazione della diastolica durante l'holter e i valori nella norma durante le automisurazioni?
Grazie mille.
Cordiali saluti.

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se il suo apparecchio è attendibile più dell holter pressorio che ha eseguito ha ragione lei

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente
MI scusi Dottore, ma che razza di risposta è?! Mi sa tanto di presa in giro, quando poi io mi sto preoccupando davvero tanto per questa questione. Gradirei un po' di professionalità in più da parte di un medico.
Io non ho assolutamente detto che il mio apparecchio sia più attendibile di un holter, ma essendo un economista e non un medico, sto semplicemente chiedendo dei chiarimenti e, possibilmente, tranquillizzarmi!
Ripeto nuovamente e le chiedo davvero con il cuore in mano di potermi dare una risposta chiara: anche Lei, nei post precedenti, ha detto che i miei valori sono perfettamente normali e, quindi, visto che l'holter ha riscontrato una media diastolica pari a 90-92 mmhg, vorrei solamente sapere se un solo holter di una sola giornata assicura al 100% che una persona sia ipertesa o meno, oppure se può capitare che l'holter venga effettuato in una giornata "storta" e quindi dia dei risultati non attendibili. Ho chiesto ciò, anche perché le infinità di misurazioni effettuate da solo risultano, per la maggior parte, nella norma come, ripeto, anche Lei mi ha detto.
Mi perdoni Dottore, ma sono davvero preoccupato, soprattutto perché non sto capendo la mia "situazione pressoria".
Grazie mille.

[#11]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardi e' inutile che si inalberi.
Lei ha dei valori pressori certificati di un apparecchio professionale, valutato da un professionista (spero) che le da dei valori.
Lei con il suo apparecchio casalingo fornisce altri valori.
Quindi per per me e' difficile dare valore all' uno o all 'altro.
Io sono propenso a dare significato agli apparecchi professioneli.

Con questo la saluto .

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#12] dopo  
Utente
Dott. Cecchini, mi scuso per la risposta di prima, ma io non mi sono arrabbiato assolutamente con Lei, ci mancherebbe altro! Sono solo fortemente frustrato per questa situazione e tale frustrazione è dovuta soprattutto al fatto di non riuscire a capire se io sia iperteso o meno.
Quindi, da ciò che ho potuto capire dalla Sua risposta, io posso anche gettare via il mio apparecchio elettronico della pressione in quanto i valori non sono attendibili e, quindi, poiché l'holter pressorio è un esame "professionale" è sicuro al 100% che io sono iperteso? Oppure può darsi, come le ho scritto prima, che l'holter sia stato influenzato dal mio carattere ansioso e che quindi abbia dato una media diastolica poco superiore alla norma? Secondo Lei, sarebbe utile ripetere l'holter per verificare con certezza se io sia iperteso o meno, oppure un solo holter di un solo giorno è più che sufficiente per saperlo?
Ci terrei molto ad avere un Suo parere in merito!
Grazie mille.
Distinti saluti.

[#13]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ripeta l holter pressorio con un apparecchio i cui valori saranno vidimati da uno specialista

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza