Utente 544XXX
Buongiorno Dottori,
Da circa un anno mi è stata diagnosticata una lieve ipertrofia ventricolare sinistra in paziente destrocardiaco presumibilmente dovuta a ipertensione.
Il ventricolo sinistro risulta lievemente dilatato e la F.E risulta tra il 45/47%.Mi è stata prescritta una terapia con aprovel 150 che prendo solo nezza dose la mattina ed il cardicor 125 che è un betabloccante visto che dopo holter cardiaco risultavo tachicardico.
Sono sotto controllo medico e la pressione è stabilizzata 120/110 e 80/70 con battiti regolari.
La mia domanda è questa,può dietro terapia rientrare il ventricolo nelle sue dimensioni originali?
Ci possono essere dei fattori che possono fare attuare anche la sospensione del betabloccante se necessario?la sospensione del betabloccante è sempre pericolosa?è possibile che in eventuale futuro e con una buona compliance posda dire addio ai farmaci?
Statisticamente parlando visto la mia eta,il lavoro stressante,l attività sportiva svolta(marcia,nuoto,palestra) mi devo sentire nelka norma o sono destinato ad un aggravamento significativo della mia condizione?
Chiedo scusa ma la mia vita sta diventando un incubo.

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei non indica alcun valore del suo spessore del setto.
Lei è so destrocardico o ha un sito viscerum inversus ( cioè fegato a sinistra e milza a destra?)

In ogni caso se le hanno diagnosticato una ipertrofia ventricolare sinistra qualsiasi sport di durata è faticoso va eliminato

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 544XXX

La ringrazio caldamente per la pronta risposta,
Sono Destrocardiaco con situs inversus,mai avuto problemi per fortuna,lo spessore del setto è di 11mm con una lieve ipocinesia dell apice.
La F.E è di 47/45.il ventricolo destro invece è nella norma!!!!
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gli spessori sono normali. Non ha alcuna ipertrofia

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 544XXX

La ringrazio caldamente,è che tutto mi è stato presentato come un quadro di una gravita unica.
A questo punto anche la F.E è da considerare normale.
Grazie e scusi ancora.