Utente 544XXX
Salve scusate ho visto che il dottor cecchini mi ha risposto e dice di non volermi rispondere più non capisco chi scrive e chiede consiglio a voi e perché non è un dottore e non sa come comportarsi quando si hanno dei sintomi che possono essere seri oppure banali. Nel mio caso io non so.... Non è normale avere dolore al braccio sinistro da un mese e un dolore che arriva dura poi sparisce poi torna tutto il giorno se lo tocco non sento dolore due giorni fa un dolore atroce al petto durato dieci minuti mi sono spaventata ma ho mantenuto la calma ho assunto tachipirina ma non fa effetto, il giorno dopo che ho avuto questo dolore davvero forte lo avevo anche toccando e così anche oggi se tocco ho dolore. Di solito dicono che quando si ha dolore al braccio petto etc e meglio andare in ps cosa che io stupidamente non ho fatto. Un anno fa feci ecocardio, enzimi cardiaci e ecg ed era tutto nella norma non so se devo ripetere esami, tre mesi fa ho fatto analisi del sangue colesterolo trigliceridi tutto ok però avevo il colesterolo buono basso e so che non va bene, ho fatto un ecg 15 giorni fa era ok ma il mio dottore ha detto che ecg non vede nulla. Ora chiedo secondo voi devo fare visite accertamenti per il cuore? Oppure devo fare altre visite analisi etc? Grazie.

[#1]  
Dr. Fabio Fedi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, Lei ha già ricevuto i pareri concordi circa l'origine NON cardiaca dei Suoi sintomi da parte dei colleghi cardiologi Dott. Cecchini e Dott.ssa Lestuzzi. Esprimo anch'io la mia opinione in tal senso, per la durata, per la presentazione clinica e per le caratteristiche del sintomo stesso. A questo punto è impossibile che continuando a postare lo stesso quesito possa avere un parere discorde, a meno che Lei pensi che tutti i cardiologi interpellati possano commettere lo stesso errore diagnostico.
E mi associo anche io al consiglio anch'io prima di tutto una valutazione "dal vivo" da parte del Suo medico di Medicina Generale alla ricerca di altre possibili origini del Suo dolore (osseo, muscolare, nevritico), e comunque un supporto psicoterapeutico per l'esagerata preoccupazione che mostra in questa vicenda.
Credo che eventuali ulteriori richieste sull'argomento saranno respinte, come da linee-guida di questo Sito.
Cordiali saluti
Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#2] dopo  
Utente 544XXX

Salve sono stata dal mio medico mi ha prescritto lastra alla schiena perché secondo lui sono dolori provocati dalla schiena. Ma un anno fa al seno sinistro vicino al petto avevo avuto un dolore lancinante e avevo avuto delle piccole bollicine, andai in ps mi fecero esami per cuore enzimi ech lastra torace ecocardio ed era ok ma non videro queste bollicine quindi la cosa fini così, a parte una dottoressa che mandando la foto e spiegando il sintomo mi disse che poteva essere stato sfogo di sant Antonio ma non avendo avuto preso pasticche entro le 48 ore mi disse che ormai non si poteva far nulla, ma se era stato quello il dolore si sarebbe ripresentato parlando con il mio medico e non visitandomi dava colpa all ansia, io questo dolore lancinante che ho avuto venerdì e stato simile a quello di un anno fa forse è dovuto da questa cosa non diagnosticata oggi l ho detto al mio medico ma ha detto che è impossibile insiste sulla schiena. Oggi ho provato a dirle che dopo questo dolore lancinante che non era al tatto, il giorno dopo invece era diventato dolore anche al tatto ma non ha saputo darmi una spiegazione. Così riguardo al braccio sinistro. Io dico solo che non è normale avere questi dolori e non sapere il motivo. Bene farò lastre alla schiena analisi del sangue da lui prescritte. Ma come faccio a sapere come è un dolore cardiaco il petto fa male il braccio anche purtroppo fumo e il dottore non mi ha prescritto nessun altro esame da chi devo andare?