Utente 553XXX
Buongiorno, sono Luca.
Faccio parte della protezione civile e quindi npn studio medicina anzi, mi sto laureando in economia e marketing.
Ma spesso mi trovo al lavorare con il Ps e so usare un dae.
Volevo chiedere, lessi pochi giorni fa su Focus un articolo datato 2013 che parlava di un univerista di Cleveland che aveva scoperto una proteina la FLF15 la quale dalle 6 alle 10 avrebbe piu possibilita di mandare in tilt il sistema elettrico del cuore.
E vera questa ricerca?
Anche le persone sane hanno piu possibilita o quelle gia malate( so benissimo che per miocarditi, problemi renali, disidratazione e squilibri di potassio puo accadere anche a perosne non malate) ma in questo caso una persona sana che ha un rischio bassissimo ha un rischio alto la mattina?
Cos e questa proteina?
Arrivederci.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
E' una proteina che viene indagata in laboratorio e per il momento non ha alcuna applicazione clinica.
Come ho detto ad altri utenti con quesiti del tutto simili ai suoi :

1- l'infarto non e' sinonimo di morte improvvisa
2- l'infarto , cosi' come ictus cerebrale ha una massimo di incidenza tra le 5 alle 10 del mattino
3- aritmie mortali possono avvenire anche in cuori sani , evento molto raro ma possibile le cui cause al momento non sono del tutto chiarite.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 553XXX

Sull articolo FOCUS, in verità, si parla di arresto diretto, non come susseguirsi di infarto o ictus.
Inoltre in cuori sani la cause su molti siti scentifici e medici sono : miocarditi , familiarita , squilibri elettroliti , rottura aorta.
Volevo sapere gli squilibri elettroliti avvengono per aumenti o dimunizioni drastiche di potassio calcio e magnesio?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le cause che lei dice sono vere, ma rappresentano circa il 20% delle cause conosciute, ci sfugge al momento il restante 80%.

VAriazioni notevoli degli elettroliti da lei citati ( sia iper o ipo- ) possono indurre aritmie mortali.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 553XXX

Quindi l eziologia non solo dei documenti sui numerosi siti di scienza e medicina consultati ma anche della documentazione del ministero della saluta che porta sotto i 35 il 5% di cause inspiegate è errato...
Perche fra 5% e 80% beh c'e una grande differenza...
Cosa ne pensa lei?

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Vede , uno dei problemi del nostro Paese e' che non vengono eseguite le autopsie a tutti coloro i quali muoiono per morte improvvisa. Ci si limita spesso solo alla ispezione esterna del cadavere.
Per questo le nostra statistiche sono poco attendibili, mentre in altri paesi queste sono obbligatorie, indipendentemente dalla volonta' dei parenti.

Le segnalo questo articolo che probabilmente la interessera'.

http://www.cecchinicuore.org/2016/06/04/morte-improvvisa-la-prevenzione-serve-a-poco/

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 553XXX

L ha scritto lei?

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No come vede ho riportato un'intervista dei Colleghi del Monzino. (articolo di Ruggiero Corcella sul Corriere della sera, qualche tempo fa.)

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente 553XXX

Molto interessante.
Posso aggiungere che anche li le inspiegate le quotano al 10% che è comunque un bel numero di persone. Inoltre come dice lei l autopsia dovrebbe essere obbligatoria perche si scoprirebbero tutte le cause.
Inoltre le chiedo una cosa...facendo elettrocardiogramma ecocardiogramma analisi del sangue positive come mai nemmeno si puo avere una certezza di non incorrere in cio?
E come si sta lavriando per sconfiggerla?

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
LA ricerca e' costante e come spesso accade in Medicina probabilmente si capira' di colpo quale sia il meccanismo, cosi' come succedera' per il cancro: fra quanto cio' accadra' e' impossibile prevedere.

Ci sono pero' delle cose , e qui entriamo nel filosofico, che non riusciamo a spiegare. E l' uomo moderno si ribella al fatto che non si possano spiegare.
Il fatto che lei sia nato uomo o donna ad esempio (casualmente quello spermatozoo si e' unito a quell'ovulo, altrimenti sarebbe nato con caratteristiche diverse) o che la terra giri in un senso anziche' l'altro....e cosi' via

con questo la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza