Utente
Innanzitutto ringrazio per l'attenzione che vorrete darmi.
Il mio è un dubbio che mi sta condizionando.
Cerco di essere più chiara e concisa possibile.
Il 1 dicembre ho avvertito uno strano battito cardiaco come saltasse, è durato veramente pochissimi secondi, non ho fatto a tempo a dire a mio marito, che era nell'altra stanza, che non mi sentivo bene che già era passato tutto.
Ho percepito come se il cuore saltasse, mi sono spaventata molto ma ho cercato di rimanere "calma" (per quanto possibile) ho subito provato la pressione (con la "macchinetta" apposita) ed era giusta (sotto i 120 e sotto 80) e il cuore aveva 68 battiti, quindi niente tachicardia.
La mia dottoressa era assente (c'era il sostituto ma ho preferito aspettare) quindi ho continuato per circa 15 giorni a monitorare più volte al giorno tutte le pressioni e relativi battiti (tutto nella norma, pressione mai superiore a 130/80 anzi molto spesso sui 110/65 circa e cuore tra 65 e 75 battiti solo dopo lunghe camminate veloci di un'ora circa andava a 80 ma mai di più) Ho poi portato tutto alla dottoressa e le ho raccontato quanto successo (premetto che non mi è più capitato) mi ha subito "sentito" il cuore e mi ha detto che non sentiva soffi, che lei non sentiva nulla di anormale, mi ha prescritto esami del sangue completi.
Ritirati gli esami, tutto nella norma a parte il colesterolo a 258 totale e 162 ldl e 78 hdl... gli altri sono tutti nel range, compreso il tsh per la tiroide.
La mia dottoressa ha detto che per lei non ci sono problemi e per ora non vede motivo di continuare altri esami ma se voglio può prescrivermi una visita cardiologica.
Non vorrei iniziare ad ossessionarmi anche tenendo conto che non ho più avuto nulla e faccio lunghe camminate giornaliere, con il mio cagnolino, e non affanno e nessuna stanchezza particolare.
Sono una donna di 55 anni, peso 56 Kg.
e sono alta 160 circa non ho mai fumato e sono completamente astemia.
Vorrei un vostro consiglio e un vostro parere su cosa possa essere stata quella strana sensazione al cuore, chiaramente per quanto possibile on line.
Sinceramente grazie.
Lina.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
sono banalissime extrasistole , noiose quando del tutto innocenti.
le abbiamo tutti , ma alcuni, come lei,"3 avvertono con particolare fastidio
Impari a comviverci e si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio moltissimo Dottore. Ora sono più tranquilla, ma sinceramente non del tutto. Se posso permettermi le farei un'ultima domanda, tenendo presente che sono passati ulteriori cinque giorni dal mio consulto on line e in questi giorni non ho avvertito più nulla, ho continuato a "registrare" la mia pressione e battiti più volte al giorno (ma vorrei smettere perchè credo che possa diventare un'ossessione) e sempre tutto nella norma (ad esempio oggi dopo una camminata di un'ora abbondante avevo 114/72 e battiti 80 mentre stamattina appena alzata 116/71 battiti 67) Lei ritiene opportuno fare visite cardiologiche o ulteriori esami? oppure mi tranquillizzo definitivamente e cerco, come mi ha già consigliato, di conviverci, qualora dovessero tornare. Mi scusi se la disturbo nuovamente e ringrazio sinceramente.
Lina

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Valori normalissimi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Grazie Dottore, gentilissimo. Cercherò di tranquillizzarmi completamente, per ora lascio perdere il controllo assillante dei valori pressori e battiti, e lascio perdere l'idea di accertamenti cardiologici. La ringrazio infinitamente, mi è stato davvero d'aiuto, io non sapevo nemmeno esistessero queste extrasistole, pensi un po', mi sono spaventata non poco. Non la disturbero' ulteriormente. Saluto

[#5] dopo  
Utente
Chiedo scusa se ritorno a disturbare, forse non è nemmeno giusto scrivere qui sotto ma avrei dovuto aprire un'altra consulenza visto che vorrei chiedere un parere ma non inerente a me... avrei bisogno di informazioni riguardo mio papà, ha 85 anni e nel 2006 ha avuto un infarto (fortunatamente curato bene) poi tutti i controlli annuali sono andati pressoché bene (chiaramente continua a prendere vari farmaci prescritti dal cardiologo). È successo che agli inizi di dicembre ha avuto influenza, ha fatto un ciclo di antibiotici per iniezione e preso fluimucil, seppur abbastanza lentamente l'influenza è passata ed è tornato tutto normale, tranne il cuore o almeno i battiti cardiaci... mi spiego meglio, prima dell'influenza aveva sempre circa 65 / 69 max 70 pulsazioni, pressione 120 / 75 circa... quando aveva l'influenza chiaramente la pressione era alta e pulsazioni sono arrivate anche a 96/98 ... ora a distanza di un mese circa dalla guarigione la pressione si è normalizzata (120/80) ma le pulsazioni sembrano essersi praticamente stabilizzate a 82 / 84 ogni giorno e in diversi orari della giornata. Dall'ultimo controllo fatto, che risale ad agosto scorso inoltre gli è stata trovata un'occlusione della valvola aortica di entità moderata/severa ( parole del cardiologo "per ora farei solo controlli ogni sei mesi e lascerei tutto così ma l'intervento non sarà lontanissimo) quindi abbiamo il prossimo controllo programmato per fine marzo... ma comincio a preoccuparmi per questo battito sempre a più di 80... lui non lamenta alcun tipo di dolore o di costrizione al petto... Capisco che può essere difficile così a distanza e senza visita dare informazioni comunque ringrazio per quanto potrete dirmi. Saluti Lina

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ma lei sta parlando di un anziano di 85 anni con valori normali?

Quale e' il suo problema....non del paziente...ma di lei che scrive...

Ma si rende conto?

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
Utente
Chiedo scusa Dottore se l'ho disturbata, probabilmente inutilmente. Mi sono preoccupata solamente perché ho visto i battiti cardiaci restare sempre a 82 / 84 mentre solo qualche mese fa erano più bassi.... certo mio papà ha 85 anni, quindi parliamo di un anziano... poi il fatto che gli hanno trovato questa occlusione aortica e forse ci sarà un possibile intervento da affrontare, mi ha confuso le idee.... pensavo che superare 80 pulsazioni fosse troppo per un anziano cardiopatico... chiedo di nuovo scusa e la ringrazio per la risposta. Grazie Dottore per l'aiuto che ci da, con profonda stima nei suoi confronti. Saluto.Lina