Utilizzo di ivabradina

Buona sera, una settimana fa sono stata sottoposta a prelievo ematico per analisi genetica per tachicardia sinusale inappropriata.
Da un holter, i cardiologi si sono accorti di picchi di tachicardia sinusale di pochi battiti in orari "sospetti".
Siccome la terapia con betabloccante non funziona (assumo due compresse da 2, 5 al giorno) mi hanno sostituito il farmaco con ivabradina (due pastiglie da 5 mg al giorno).
Chiedo un parere.
Grazie.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 72,1k 2,7k 2
ottimo,farmaco
lo,prescrivo,spessissimo

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dott. Cecchini. Buona giornata.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dott. Cecchini mi scuso per il disturbo, ma vorrei chiederle un'informazione per pura curiosità. In quei tipi di tachicardia sinusale, causate da iperattività simpatica è consigliabile un betabloccante o ivabradina?

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio