Tachicardia ventricolare

Salve, scrivo per riferire quanto mi è successo in questi mesi ed avere un ulteriore parere.


Vivo una situazione famigliare stressante per malattie dei miei genitori, e durante la loro assenza in seguito ad una discussione con mio nonno mi sono sentito poco bene (avevo pressione 180/105) e sono andato al PS dove in seguito ad un ECG sono stato mandato a casa.

Due giorni dopo, dopo essermi piegato mentre giocavo a tennis ho avvertito un forte battito seguito da un giramento di testa e tachicardia forte.
Circa mezz ora dopo la pressione era normale e non mi sono recato in PS.


In seguito ho svolto parecchi esami di cui in ordine:
Ecocuore > negativo
Ecocardio a massimale -> negativo senza nessuna extrasistole
Ho in seguito fatto la visita medico sportiva dove ho riferito i miei precedenti e mi è stato fatto eseguire, dopo la visita standard negativa, un holter.

Durante l’holter ho giocato a tennis e camminato ma nulla, mentre arrivando al dunque, durante la notte ho riportato una TACHICARDIA VENTRICOLARE NON SOSTENUTA A 5 BATTITI CON TACHICARDIA DAI 105/120.


In seguito a questo mi è stato consigliato di fermarmi dall’attività e compiere una risonanza a contrasto è una visita aritmologica.
Dopo un paio di settimane ho svolto entrambe le visite in due centri molto importanti e sono risultate entrambe negative.


Ora quando faccio attività o provo particolari emozioni sento sempre questa sensazione strana al petto e soprattutto a volte mi vengono episodi in cui ho battiti alti a 100 per qualche minuto soprattutto quando ci penso.

La tachicardia ventricolare ho letto che è una delle peggiori e causa di infarti merita di ulteriori approfondimenti?

I medici mi hanno detto di stare tranquillo che è stato un evento isolato e che non ha rilevanza nel quadro clinico completo.

Vorrei avere un confronto con qualcuno di voi in merito a questa situazione per capire se è il caso di parlarne con qualche altro cardiologo.

Soprattutto perché ho avuto questa tachicardia e può tornare o solitamente rimane un evento isolato?
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,5k 2,9k 2
La tachicardia ventricolare non ha niente a che vedere con l infarto .
Data la notorietà della cardiologia dell Ospedlae della,sua città confidi in ciò che le hanno detto

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test