Dolore al petto e tachicardia

Buongiorno, sono un ragazzo di 27 anni che pratica palestra dalle 3 alle 4 volte a settimana e pratico attività fisica anche a livello agonistico dall’età di 4 anni.

La settimana scorsa, circa una mezz’ora dopo la palestra, ho sentito un dolore al lato sinistro dello sterno durato un paio di secondi e un conseguente aumento dei battiti cardiaci ed una pressione di 140/80.
Spaventato che potesse trattarsi di un infarto mi sono fatto portare in ospedale, dove mi hanno fatto un ECG con il seguente risultato:
Ritmo sinusale con Fc di 85bpm nei limiti della norma, polsi periferici normosfigmici isopulsanti addome trattabile non dolente alla palpazione superficiale e profonda, attività cardiaca ritmica e normofrequente, click su focolaio aortico con lisoffio diastlico 1/6 lieve insifficenza mitralica PA 140/80mmhg.


Premetto che sono un tipo molto ansioso, soprattutto quando si tratta del cuore, vista la dipartita prematura di mio padre proprio con un infarto.


Dopo l’ecg il cardiologo dell’ospedale mi ha fatto fare un ecocardio e l’holter 24h.


I risultati dell’ecocardio, effettuato il giorno dopo all’episodio del dolore è il seguente:
Misure Bidimensionali: AoDasc 3, 2cm
Cinetica sedimentaria: Normocinesia
Misure Doppler mitrale: Ea 13cm/s
Descrizione: Ventricolo sinistro di dimensioni normali con conservata contrattilità globale e sedimentaria (FE 60%), Atrio sinistro di dimensioni normali, Lembi mitralici di normale morfologia con minimo rigurgito valvolare, pattern flussimetrico transmitralico normale, Valvola aortica tricuspide ed aorta ascendente ad arco di dimensioni normali, Sezioni destre nei limiti con normale cinesi ventricolare destra (TAPSE 27mm, Onda S 14cm/s), minimo rigurgito tricuspidale e polmonare con normali pressioni polmonari derivate (Paps 22mmhg)
Vena cava inferiore nei limiti.

Assente versamento pericardico.


Invece questi sono i risultati dell’holter, effettuato dopo circa 7gg dal dolore al petto:
Ritmo sinusale a Fc media di 60bpm condotta ai ventricoli con aspetto a blocco di branca destra.
La Fc minima è stata di 37bpm alle ore 01:20, la Fc massima di 135bpm alle 16:31.
La pausa più lunga è stata di 1834 msec alle ora 07:17.
L’analisi dell’HRV ha fornito i seguenti indici SDNN: 218, SDANN indice: 190.
Nessun episodio è stato segnalato mediante pressione sul tasto evento del registratore.


Premetto di avere un soffio dalla nascita ed almeno una volta ogni paio di anni pratico ECG, Ecocardio e prova di sforzo, sempre con ottimi risultati.

Alla luce di quanto sopra, lei pensa che debba fare altri esami oppure posso stare tranquillo e continuare a fare sport?
E cosa potrebbe essere stato quel dolore al lato sinistro del torace?
(Il cardiologo ha escluso categoricamente che possa essere stato un dolore al cuore, ha ipotizzato uno strappo muscolare e la mia ansia ha fatto aumentare i battiti e la PA)

Grazie in anticipo e buona giornata.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,9k 2,9k 2
Il dolore e' stato troppo breve per essere di origine cardiaca e inoltyre a 27 anni non esistonoi ne' angina ne' infarto.
Per ultimo ha esami perfettamente normali

si tranquillizzi

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore, gentilissimo.

Le auguro una buona giornata
[#3]
dopo
Utente
Utente
Dottore le scrivo per dirle che ho effettuato gli esami del sangue ed è risultato il valore omocisteina di 19,67 . Il dottore mi ha prescritto Folfil per abbassare questo valore così elevato
[#4]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,9k 2,9k 2
Concordo con il suo Medico. Se tra i familiari lei avesse frequenti episodi di flebotrombosi, aborti spontanei, ictus ed in farti esegua anche uno screening genetico per escludere una variante della MTHFR.

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test