Tachicardia sinusale inappropriata e tiroidectomia

Partecipa al sondaggio
Buongiorno nel 2013 dopo vari accessi al pronto soccorso e dopo vari esami diagnostici mi è stata riscontrata una tachicardia sinusale inappropriata ben controllata dal 2013 con bisoprololo 1, 25 mg.

Purtroppo il 2 novembre di quest’anno ho dovuto subire una tiroidectomia per un carcinoma papillare; già al risveglio dall’anestesia generale ho avuto un episodio di tachicardia con battiti a 140 per cui sono stata trattata con un farmaco di cui non ricordo il nome che mi ha abbassato subito i battiti.

Dopodiché, la stessa notte dell’intervento, ho avuto ancora un episodio di tachicardia con battiti a 160 per il quale mi hanno fatto assumere il mio bisoprololo che in quella giornata non mi era ancora stato dato.

Da quel momento non ho più avuto episodi di questo tipo ma ho comunque il battito tendenzialmente più accelerato del solito (soprattutto la notte); mentre prima a riposo ero sui 60 battiti al minuto adesso sono sui 75/80 e anche durante la camminata si sono alzati di circa 20 battiti al minuto.

Ho contattato il mio cardiologo ma sto aspettando che mi richiami e la visita è fissata tra circa 20 giorni.

Intanto volevo sapere da voi se è una situazione che si verifica di sovente e cosa potrei fare.

Preciso che a partire dalla mattina dopo l’intervento mi è stato prescritto Eutirox 100.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 109.2k 3.6k 6
Sia l intervento ( che fa introdurre meccanicamente grande quantità di ormone tiroideo in circolo..) sia la terapia tiroidea sostituiva spiegano il tutto.
Il farmaco prescrittole parte funzionare, eventualmente può essere sostituito dal propranololo

ecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
Utente
Utente
Grazie Dott. Cecchini per la pronta risposta.