Utente 327XXX
Buongiorno, verso fine Giugno mi sottoporrò ad un trapianto di barba, la zona donatrice sarà ovviamente la testa, tuttavia soffro di follicolite del cuoio capelluto da più di 5 anni, trattata sia con tetracicline che con altri tipi di antibiotici, ma mai guarita nonostante abbia portato a termine tutte le terapie.
Ora, pare io sia il primo paziente di questo medico che si occuperà di me, a chiedere un rinfoltimento della barba (a quanto pare non è molto richiesto in Italia), ma non ha saputo dirmi con certezza se rischio di portarmi il problema della follicolite anche sul viso. Si è limitato a dirmi che la possibilità, seppur minima c'è, ma nulla di più, dandomi la sensazione che neanche lui lo sapesse con certezza...
Mi rivolgo a voi quindi gentili dottori, giusto per avere qualche parere in merito in più, in quanto se il rischio c'è, ed è alto, provvederò ad annullare l'operazione e a ritirare l'acconto già versato.
E' un operazione che ha il suo costo, ma se rischio di rovinarmi, sarebbe davvero assurdo spendere una simile cifra per ritrovarsi poi ad avere un problema già esistente, esteso ad altre zone.
Cordialità

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

molto semplicemente:

personalmente sconsiglio il ricorso ad un trapianto di barba non trovando alcuna necessità di effettuarla ed in base ai risultati estetici post intervento (rischio di cicatrici atrofiche ed ipertrofiche del volto)

cordialità

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it