Utente 497XXX
Buona sera,
A fine aprile sono caduta dalla moto con il mio ragazzo e ci siamo sbucciati entrambi il ginocchio, la sua una ferita più superficiale guarita velocemente, la mia più profonda; una volta a casa l'ho disinfettata con acqua ossigenata e coperta con un cerotto. Dopo 1 settimana la crosta ha iniziato a diventare molto scura e a fuoriuscire pus, con il quale uscivano piccolissimi pezzi di sassolini e addirittura la fibra del jeans strappato. In farmacia mi hanno consigliato di applicare la gentalyn beta e di disinfettarla 2 volte al giorno.
A distanza di 2 mesi, una volta caduta del tutto la crosta, è rimasta la cicatrice molto spessa che ha iniziato a dare forte prurito, dolore se appoggio il ginocchio a terra e violacea. Ho scoperto che potrebbe trattarsi di un cheloide. Soffro di psoriasi ungueale, può essere collegato ad essa?
Mia mamma continua a dire che sarei dovuta andare al pronto soccorso il giorno della caduta per farla pulire bene; il cheloide può essersi formato a causa della mancanza di un'accurata e professionale pulizia della ferita?
Grazie e scusatemi per il poema.
Distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima

il Cheloide è una patologia della cicatrice che esula dalla medicazione.

Attenda qualche tempo, fotoprotegga la zona e faccia valutare tutto dal dermatologo di sua fiducia!

cari saluti
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 497XXX

La ringrazio per la delucidazione e i consigli.

Saluti

Erika

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Saluti!
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it