Utente 158XXX
Gentili dottori, mia figlia è nata con un nevo sebaceo di Johansson che va dalla tempia al cuoio capelluto. Adesso la bambina ha 10 anni ed il neo è lungo 10cm. I dermatologi che ho consultato (tanti) mi hanno tranquillizzata sulla benignità, e continuo a fare controlli annuali; il pediatra invece insiste nel voler approfondire, probabilmente pensando alla sindrome del nevo sebaceo, nonostante mia figlia sinora non abbia mai avuto alcun problema.
Mi dice sempre che dobbiamo vedere cosa c'è dentro ( vuole fargli in primis una risonanza)
La sindrome non avrebbe già dato qualche problema in 10 anni? Sono alquanto confusa.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima

per informazione corretta, le dico anzitutto che si chiama

Nevo sebaceo di Jadassohn.

Questo è un mio articolo scientifico pubblicato come primo autore, sull'European Journal of Dermatology che parla di questo Neo nei bambini e delle sue correlazioni genetiche

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11275801


Per il resto, debbo proprio tranquillizzarla. Viva serena ed effettui i controlli di routine: il nevo ovviamente cresce insieme alla testa della bambina..

La sindrome del nevo epidermico (sebaceo) è la sindrome di Schimmelpenning-Feuerstein-Mims: una rarissima forma di genodermatosi che associa questi segni presenti fin dalla nascita:

ritardo mentale, emiparesi, crisi epilettiche, lesioni ossee e costali, palatoschisi, lesioni oculari quali coloboma della palpebra e dell’iride, nistagmo, cataratta bilaterale, opacità corneale..

Insomma spero di essere stato chiaro...!!!

Saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 158XXX

Grazie mille dottore per avermi tranquillizzata. Mi sembra quindi di capire che questa risonanza magnetica posso tranquillamente risparmiarla alla bambina. Non so perché , ma il pediatra ha sempre insistito ma ho sempre dato retta ai vari dermatologi che mi hanno tranquillizzata sulla benignità della lesione. La ringrazio infinitamente

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Ovviamente non posso da qui valutare il caso e quindi dare pareri vincolanti spero Le sia altrettanto chiaro. Ascolti il parere diretto dei miei colleghi


Ancora saluti

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it