Utente 387XXX
Salve, le scrivo per un problema riguardante il mio ombelico. È da un anno circa che presenta rossore, senza alcun prurito né dolore. Dopo averlo lavato (anche solo con l'acqua), diventa rosso acceso e inizia a rilasciare del siero giallastro inodore, fino a formare una crosticina. La settimana scorsa mi sono sottoposto a una visita e il medico mi ha consigliato di utilizzare il Pevaryl (emulsione cutanea) + Suadian crema, una volta al giorno. A distanza di una settimana, durante la quale ho applicato ogni giorno i due farmaci, il presunto fungo non è ancora andato via. È normale che sia presente ancora questo rossore? Per quanti altri giorni devo continuare ad applicare i due farmaci prima di rivolgermi nuovamente al medico?
Grazie.

[#1]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente

ci sono casi di onfalite cronica che si rivelano poi essere Psoriasi inversa: ha per caso escluso questa possibilità con il suo dermatologo?

Effettui quindi una visita quanto prima anche per escludere tante altre condizioni

cari saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Dir. Centro Latuapelle Roma
Venereologo, Dermoncologo, Dermochirurgo, Tricologo
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 387XXX

Non mi sono sottoposto ancora ad una visita del dermatologo, lo farò al più presto.
Ne approfitto per chiederle, inoltre, se una micosi può manifestarsi senza alcun prurito come nel mio caso.

Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
No, non può solitamente.

saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Dir. Centro Latuapelle Roma
Venereologo, Dermoncologo, Dermochirurgo, Tricologo
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 387XXX

Gentile dott. Laino,

le scrivo per un piccolo aggiornamento. In questi giorni ho effettuato le analisi del sangue in cui sono stati riscontrati dei valori al di fuori del range di normalità. Li elenco di seguito:

- ALT: 77 U/L (range 0-55);
- AST: 35 U/L (range 5-34);
- AlkP: 55 U/L (range 40-150);
- Chol: 207 mg/dL (range 0-199);

- NEUT: 39.7 % (range 40-70);
- LYMPH: 51.9 % (range 20-48)

Ho anche effettuato una ecografia all'addome, nel cui esito è scritto:

"Fegato di dimensioni nella norma, ad ecostruttura diffusamente iperriflettente per fibrosteatosi. Non immagini con caratteri di focalità. Colecisti normodistesa e alitiasica con ipercolesterolosi delle pareti..."

A fronte di questi risultati, mi pare di capire che il fegato sia un po' "sofferente" a causa del colesterolo. Le chiedo, dunque, se è possibile che tale situazione (al fegato e colecisti) possa essere la causa della onfalite.

Grazie.

[#5]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ritengo - pur dalla sede non vincolante telematica - di no.

saluti ancora
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Dir. Centro Latuapelle Roma
Venereologo, Dermoncologo, Dermochirurgo, Tricologo
www.latuapelle.it

[#6] dopo  
Utente 387XXX

Grazie.
Le auguro buone festività e un felice e sereno anno nuovo.

Saluti

[#7]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Saluti a Lei!

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Dir. Centro Latuapelle Roma
Venereologo, Dermoncologo, Dermochirurgo, Tricologo
www.latuapelle.it