Lichen scleroatrofico ,si possono fare accertamenti in gravidanza e cure?

Buonasera, ho 35 anni, e sono alla 29 settimana di gravidanza.
Mi sono accorta facendo un controllo con specchietto alla vulva (controllo almeno una volta al mese dato la presenza di un condiloma due anni fa zona inguine) la presenza di macchie bianche all' ingresso della vagina (prima mai viste).
Oggi durante la visita di controllo, le ho fatto vedere alla mia ginecologa e le ho chiesto se poteva essere lichen sclerosus, le mi ha detto potrebbe, ma le sembro troppo giovane e le sembra strano che in tutti sti anni nn abbia mai avuto nulla.
Mi ha detto che in ogni caso devo aspettare fine gravidanza per vedere se c'è ancora, e in caso fare accertamenti.
tipo biopsia ecc, che ora in gravidanza non si fanno.
Ma davvero devo aspettare?
Non si possono fare accertamenti prima cosi in caso da anticipare eventualmente le cure anche se in gravidanza.
Mi sembra strano che finita gravidanza sparisca.
Grazie mille
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 463 493
Dal mio punto di visita, visito normalmente donne in gravidanza anche per il controllo del Lichen sclerosus

Pertanto consiglio la visita Venereologica senza ombra di dubbio, anche perchè un'apparato vuvlo-vaginale sano è foriero di un parto naturale.

per info www.lichensclerosus.it

Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore, oggi ho fatto la visita venerologa. Diagnosi: lesione biancastra della regione vulvaginale,compatibile in prima istanza con lichen sclerotoatroafico.,.
Mi ha detto che in prima istanza sembrerebbe lichen scleroatrofico, ma che non ha attualmente le caratteristiche tipiche che rendono appunto la diagnosi del lichen scleroatrofico facile da fare. Dice che nn si presenta il mio come uno schiarimento biancastro omogeneo ,ma tipo circolare come se fosse solo un contorno bianco su una parte rosata,glielo descrivo come lo vedo io ( sta di fatto che la forchetta èpiu chiara tutta)ma dice che potrebbe essere così perché in fase iniziale e nn si è manifestato con le sue caratteristiche tipiche ,a me la zona al tatto sembra pure piu ruvida.Ha detto di rivederci dopo il parto per iniziare la terapia locale con cortisoni forti che attualmente in gravidanza all8 mese sarebbero dannosi per la bambina .poi fare un biopsia perché potrebbe essere una leucoplachia.... quindi cancerogena...ecc... che ne pensa ? Speravo di avere qualacosa di piu sicura come risposta e non tornare a casa e aspettare vediamo che succede....poi il termine cancerogena ecc mi ha allarmato
[#3]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 463 493
Come vede la mia indicazione pur telematica era corretta.

Le è stata fornita almeno una terapia di supporto (restitutiva, idratante e protettiva?) perlomeno finalizzata all'eutrofismo dell'apparato vulvare in prospicienza del parto?

saluti
Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottore buongiorno, no ,non mi è stato detto nulla. Io nella mia ignoranza ,dato il fatto anche che con la eucorrea gravidica dell ultimo periodo, sono aumentati i lavaggi delle parti intime, sto usando olio vea nella zone intime. Ovviamente mi sento sconfortata di non sapere cosa ho......ma un venerologo esperto non dovrebbe capire cosa è?
[#5]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 463 493
Si.

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa