Utente 120XXX
Salve cari medici, volevo chiedere un consulto sullo stato del mio colesterolo e un parere sulla mia alimentazione.
Ho fatto le analisi e mi è uscito il colesterolo totale a 301, Ldl 225, Hdl 76, Trigliceridi 70.
E'preoccupante questo quadro o il rapporto tra Ldl Hdl e trigliceridi che è 3,9 mi fa stare tranquillo?

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Deve abbassare questi valori di colesterolo; l'HDL và bene. Le consiglio anche di fare un'elettroforesi delle lipoproteine. Come e che cosa mangia ?
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 120XXX

Innanzitutto grazie della risposta. Caro dottore fino ad ora (da marzo 2008) ho seguito la dieta metabolica del dott. Mauro Di Pasquale, dieta iperlipidica, iperproteica e ipoglucidica con ricariche di carboidrati in 2 giorni la settimana, il tutto per massimizzare l'alimentazione a scopi ormonali (per favorire la produzione di testosterone, gh e effetti benefici dell'insulina, potente ormone anabolico). In un apporto calorico di 2200 kcal il 50% sono grassi, 40% proteine, 10% carboidrati (questo per 5 giorni a settimana, gli altri 2 ricarica high carboidrati). Consumavo grassi per 50% saturi e il restante monoinsaturi e polinsaturi. Capisco pienamente che al di là dei benefici di hdl e trigliceridi bassi che ho raggiunto c'è ldl alto e questo mi deve portare a ridisegnare i miei schemi alimentari. Ho consultato la dieta a zona che sembra essere una buona alternativa per uno sportivo come me (faccio pesi e ciclismo e non sto mai fermo).
Porgo i miei più cordiali saluti in attesa di un parere, grazie

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Io non entro, per correttezza, nel merito della dieta che stà facendo ; posso soltanto dirle che per me una dieta equilibrata è costituita dal 55% carboidrati, 25 % proteine e 20% lipidi ( su queste basi si possono poi fare le variazioni in relazione all'attività sportiva ); quindi i miei criteri dietologici sono molto lontani da quelli che segue lei. Ritengo che i suoi valori si possano modificare con una revisione della sua dieta, ne parli con il collega
Un saluto

A. Baraldi