Utente 235XXX
Buongiorno,
sono a 34+1 settimane di gestazione e da un paio di mesi dall'emocromo è emersa una piastrinopenia abbastanza importante con valori che si aggirano intorno ai 28000-30000 plt.
Sono seguita dalla sezione di ematologia del ospedale della mia città ma vorrei avere qualche altro parere sul rischio che ho al momento del parto (come emorragia) e sul rischi che ha la mia bambina al momento della nascita. Su questi argomenti i dottori non sono molto chiari o forse sono io che vorrei avere maggiori delucidazioni per arrivare con più tranquillità al parto. Quali terapie? quale modalità di parto? che incidenza di rischio reale c'è per mia figlia?

Un'altra cosa che vorrei sapere è: la macrocitosi in che modo è collegata, se lo è, con la piastrinopenia? Perchè leggendo qua e là ho trovato che potrebbe dare anche pseudo piastrinopenia (anche se non penso sia il mio caso).

UN'ultima precisazione che voglio fare è che ho già avuto un episodio in passato (circa 10anni fa) di piastrinopenia curato e che non si è più ripresentato fino a 2 mesi fa.

Vi chiedo animatamente di rispondere e grazie a chi lo farà

[#1] dopo  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Le rispondo io che lavoro al San Carlo di Potenza reparto di Ematologia.
Strano che i miei bravissimi Colleghi non le hanno chiarito i suoi dubbi in merito.
Le dò piena disponibilità a venire in Ematologia quando vuole a parlare con me, sperando di poter risolvere qualsiasi suo dubbio.
In sua attesa, la saluto
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!