Utente

Buona sera dottori,

Oggi è arrivato il referto della colon scopia virtuale di mia madre e vorrei
avere un vostro prezioso parere:

La valutazione TC delle immagini bidimensionali evidenzia
ispessimento parietale concentrico della giunzione retto sigma, con
spessore trasversale di 25mmx50mm di estensione longitudiale cranio-
caudale.
Il reperto descritto è altamente sospetto per neoformazione espansiva
di natura discariocinetica primitiva e necessita di approfondimento
diagnostico con esame endoscopico tradizionale.
La lesione parietale è responsabile di stenosi sub-totale del lume.
Non si evidenziano ispessimenti patologici del tessuto adiposo del
mesoretto e del meso-sigma.
Non evidenti linfoadenopatie satelliti.
Dolico sigma, di aspetto pluriconvoluto, con alcuni diverticoli,
senza segni di periviscerite in atto.
Il lume del sigma prossimale appare parzialmente disteso, in esiti di
pregressa periviscerite.
Non si evidenziano segni di infiltrazione dell’utero.
Non evidenti ispessimenti parietali patologici a carico del colon
discendente, del colon traverso e del cieco-ascendente.
Normale l’ultima ansa ileale; non segni di lipomatosi della valvola
ileo-ciecale.
Non linfoadenomegalie retro-peritoneali inter-aorto-cavali e nella
radice del mesentere.
Non linfoadenomegalie iliaco-femorali, ipogastriche, otturatorie
interne ed inguinali superficiali.
La valutazione TC delle immagini tridimensionali (colonscopia
virtuale) conferma la presenza di neoformazione espansiva parietale con
aspetto vegetante endoluminale in corrispondenza della giunzione sigma-
retta.
Non si evidenziano formazioni polipoidi satelliti clinicamente
significative (diametro >=6mm) a carico del sigma medio-prossimale e
dei segmenti colici.
Alcuni diverticoli semplici del sigma, senza coproliti fecali.
Il sigma è di aspetto pluriconvoluto, parzialmente disteso dall’aria
ambiente, con alcuni residui fecali.

I precedenti esami del sangue evidenziavano questi valori:

Emocromo tutto a posto tranne linfociti 19.7 (20 - 45)
Eosinofili 08 (1-6)
resto emocromo è ok
colesterolo totale 249
CEA (met.CMIA) 13.5 adulti : riferimento <5
CA (met.CMIA) 45 (<38)
CA-125 (met.CMIA) 4.84 (<35)
Sedimento urine Diversi crist. ossalato

Vi ringrazio in anticipo per una vostra lettura di questi esami, che mi
stanno preoccupando molto. Dimenticavo questo venerdi' il dottore di
mia madre le ha fissato una colonscopia tradizionale.

Grazie
Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
E' importante aspettare l'esito della colonscopia che farà diagnosi (con i prelievi bioptici) della natura della formazione che sta ostruendo il lume del sigma.

Ci aggiorni sull'esito dell'esame.



Cordiali saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie delle veloce risposta, ma nella peggiore delle ipotesi e nella migliore delle ipotesi, come potrebbe proseguire questa cosa?

Grazie
Cordiali Saluti

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se non abbiamo il dato dell'endoscopia non ha senso fare ipotesi in quanto possiamo andare da una patologia benigna a quella maligna.

Mi contatti dopo la colonscopia.

A presto
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
va bene grazie
a presto

[#5] dopo  
Utente
Dottore mi scusi, solo un commento sui marcatori CEA e CA, ho letto che sono marcatori tumorali del sistema gastro intestinale, quindi presuppongo dalgi esami del sangue di mia madre che il risultato della colon scopia potrebbe essere di un tumore maligno, oppure questi valori si spostano anche per infiamazioni da diverticolite della zona intestinale?

Grazie
Buona sera

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtroppo tali indici fanno pensare a qualcosa di non benigni. Comunque anche nella "non benignità" ci sono stadi diversi ecco per cui bisogna attendere la colonscopia e l'eventuale intervento.


Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
L'esame conferma il reperto della CT colongrafia con presenza nel
sigma distale (da 18 a 24 cm dal m.a) di una grossa neoplasia
vegetante
ed infiltrante che determina stenosi del lume impedendo ulteriore
progressione dello strumento, sulla quale si eseguono biopsie-

Farmaci Midazolam 3 Mg
Diagnosi: Stenosi neoplastica del sigma distale

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Come le avranno riferito i colleghi si dovrà adesso procedere alla rimozione chiurgica della lesione e solo dopo l'intervento (analizzando la lesione ed i linfonodi) si potrà avere il quadro generale della situazione.


Cordiali saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Grazie
Cordiali Saluti

[#10] dopo  
Utente
Mia madre abita in provincia di Alessandria, Non so se può farlo in questa sede, potrebbe consigliarmi a quale centro/ospedale fare operare mia madre?

Grazie
Cordiali Saluti

[#11] dopo  
Utente
Dottore mi scusi ancora il disturbo,

Ho ricevuto il consiglio di un chirurgo che vorrebbe operare mia madre già questo venerdi senza avere il risultato dell'esame istologico, perchè dice che si sta per occludere il tubo digerente, e se si occlude verrebbe operata comunque di urgenza.
Dice che comunque l'intervento sarebbe lo stesso indipendentemente dall'esame istologico. E che si può capire fino a dove operare con una TAC.
Dice giusto? O se si può meglio aspettare l'esame istologico.

Grazie
Cordiali Saluti

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Concordo con il chirurgo. Si fidi, è il modo corretto di agire.

Auguri e mi aggiorni.

Cordiali saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#13] dopo  
Utente
Siamo andati da un altro chirurgo, e ci è sembrato molto bravo.
Ci ha detto che opererà tra il 6 e il 10 novembre, ha detto che vanno fatte tutte le analisi necessarie per operare, ma soprattutto per vedere dove è arrivata la malattia e per capire se è necessario fare qualche cura prima dell'operazione, per vedere fino a dove andare a togliere e che se ci fosse per sfortuna l'urgenza si farà un intervento di ano artificiale (che anche l'ultimo dei chirurghi sa fare, cosi' dice) fino al vero e proprio intervento.

Vorrei un suo commento ai commenti di quest'ultimo chirurgo, che vanno in contrasto con quello che ha detto il chirurgo dei precedenti messaggi

Grazie
Cordiali Saluti

[#14]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Direi che non c'è contraddizione fra i chirurghi. Entrambi parlano di esami preliminari per valutare l'estensione della malattia. Ovviamente solo nel momento chirurgico è possibile valutare la tipologia dell'intervento. Deve seguire, ovviamente, il chirurgo che di più le ispira fiducia.

Cordiali saluti.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#15] dopo  
Utente
Dottore buongiorno,
Mia madre sta ultimando gli esami preparatori per l'operazione.
Oggi sono arrivati gli esami del sangue, emocromo Ok
altri esami come glucosio, urea, creatinina, albumina, ferro, cloro, sodio, potassio sono tutti OK

CEA è 13.18 (esame precedente 13.5) è un po' diminuito
CA 125 è 4
CA 19.9 è 35.9 (esame precedente 45) è rientrato nella norma.
Martedi arriverà il risultato della TAC e forse oggi il referto della COLON SCOPIA.

Cosa ne pensa di questi esami del sangue?
In particolare il rientro nella norma del valore CA 19.9 a 35.9 da 45

Grazie
Cordiali Saluti
a presto

[#16] dopo  
Utente
E' arrivato anche il risultato della colon scopia:

(Me lo ha letto adesso mia madre al telefono)
Descrizione macroscopica: 5 frammenti DI / CC
Colorazione E-E
Frammenti di Adenocarcinoma

Qualche commento?

Grazie
Cordiali Saluti

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si conferma il sospetto di una neoplasia del colon. Gli esami precedenti non hanno particolare significato. Bisogna attendere l'intervento.

Cordiali saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,

E' arrivato il referto della TAC:

"Stadiazione neoplasia substenosante: lesione discariocinetica, ispessimento circonferenziale sub stenosante di lunghezza 8-10cm, a livello della porzione inferiore iniziale sviluppo extra parietale nel contesto dell'adipe periviscerale. Si vede anche adenopatia di diametro circa 10mm anterioremente al retto, non alterazioni focali a carico degli organismi paranchemitosi dell'addome superiore.

Conclusioni: neoplasia alla giunzione retto sigma retto prossimale substenosante e loco regionalmente avanzata, non secondarismi a distanza."


Ho notato confrontandola con la prima colon scopia di 1 mese fa che diceva che questa neoplasia era 25x50mm, e non menzionava niente riguardo alla pallina di 10mm nella zona anteriore al retto.

Mi chidevo è possibile che in mese questa neoplasia si sia ingrandita cosi' tanto?
Oppure è possibile che la colon scopia virtuale abbia una risoluzione inferiore alla TAC? ( e non veda alcune parti della neoplasia)

Mi chiedevo se da questa TAC si può dare un valore alla Stadiazioe di questo tumore.
E dove dice che c'è uno sviluppo extra parietale nel contesto dell'adipe periviscerale, cosa vorebbe dire?
La pallina da 10mm anteriore al retto, complica l'intervento?

Grazie della disponibilità
Cordiali Saluti


[#19]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,

i dati riportati non controindicano l'intervento. Quando è stato programmato ?

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#20] dopo  
Utente
Se tutto va bene dovrebbe essere un giorno della settimana prossima

Io mi sono spaventato molto guardando il referto della colon scopia virtuale 64 strati del 6 ottobre e l'ultima TAC della settimana scorsa. dove sembra essersi raddoppiata la neoplasia, mi chiedevo se era possibile una crescita cosi veloce, oppure potrebbe essere una diversità di valutazione tra due radiologi diversi.

Lei cosa ne pensa?

Grazie
Cordiali Saluti

[#21]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
E' probabile una diversità dell'impiego delle due tecniche. Adesso è importante l'esito dell'intervento.

saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#22] dopo  
Utente
grazie dottore,
La terrò aggiornata

Buona serata

[#23] dopo  
Utente
Buongiorno dott,

scusi se la disturbo tanto, ma ho una domanda alla quale non riesco a dare risposta:
all'incirca quale potrebbe essere il ritmo di crescita (in cm tempo), in questa fase, della neoplasia di mia madre?

Grazie
Buonagiornata

[#24]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtroppo non c'è risposta. Sono tanti gli elementi da considerare, ma questo è un concetto che sfugge alle regole.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#25] dopo  
Utente
Quindi in riferimento a due rispote sopra, è si possibile una diversità di valutazione delle due tecniche, ma è anche possibile che il male si sia raddoppiato in 3 settimane, è esatto?

Grazie
Cordiali Saluti

[#26]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi scusi, capisco la sua preoccupazione, ma stiamo andando verso discorsi che non portano a niente di concreto.Come ho detto nei precedent consulti quello che conta è la valutazione chirurgica all'atto operatorio e la valutazione istopatologica della massa e dei linfonodi asportati. Se poi vuole avere una valutazione fra i due esami dovrebbe, con la documentazione in mano, consultare il radiologo. Ma alla fine rimane sempre l'incertezza.

Cordiali saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#27] dopo  
Utente
Oggi mia madre è stata operata,
l'intervento è durato 7.30 ore, le hanno tolto 80cm di intestino, mi hanno detto fino quasi al retto, per questo le hanno fatto l'ano artificiale provvisorio per circa 1 o 2 mesi.
Fra 15 giorni ci sarà l'esame istologico del pezzo asportato e poi decideranno la cura.

EL sembra una prassi normale?

Grazie
Cordiali Saluti

[#28]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Direi di si. Evidentemente la neoformazione era troppo estesa. Adesso è importante avere il rusltato istologico e capire la reale estensione della formazione.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#29] dopo  
Utente
Buonasera dottore, la ringrazio sempre dei consulti

Adesso dovremo imbatterci nella cura chemioterapica, penso che ce ne siano di tantissimi tipi, secondo lei quale sarà la migliore?

Mi ricordo che 30 anni fa, mia nonna aveva avuto un tumore al seno, e la cura che aveva fatto aveva funzionato perchè non le era più tornato il male.
Lei aveva fatto una cura a base di siero di Capra e aveva fatto tante trasfusioni di sangue. Pensa che gioverebbe a mia madre qualche trasfusione di sangue?
Esiste sempre questa cura a base di siero di capra?

Grazie

Cordiali Saluti



[#30]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo, deve affidarsi alla medicina ufficiale e quindi all'oncologo che saprà dare le giuste indicazioni.


Cordiali saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#31] dopo  
Utente
Buonasera dottore le scrivo la descrizione dell' intervento:
La neoplasia è situata tutta extraperitoneale. Sezione del legamento gastrocolico e mobilizzazione del colon traverso e della fessura con distacco dei due foglietti della fascia di Toldt. Liberazione dei vasi mesenterici inferiori, e loro sezione tra clips. Scollamento della tenda sotto il mesocolon discendente ed esposizione del margine inferiore del pancreas con apertura del foglietto superiore del mesocolon traverso e ricongiunzione dei piani con lo scollamento superiore. Liberazione del discendente e del sigma completo. La neoplasia è grossa e giunge fino alla riflessione peritoneale TME completa nerve sparing fino agli elevatori. Sezione del retto con Echelon 45Blu al piano degli elevatori. Laparatomia di servizio sec Pfamnenstiel con completamento della resezione colica. Sezione del meso con apsortazione di monconi di entrambi i vasi mesenterici. Impiego della fluorescenza con ICG per valutare la vascolarizzazzione del moncone.
Introduzione di testina di CDH29 per anastomosi laterale e chiusura del moncone con EchelonB. Chiusura della laparotomia e controllo della corretta disposizione del meso del colon sec anastomosi colonrettale ultra bassa latero terminale sec K-G.
Confezione di illeostomia di protezione al loop e sua apertura e a posizione di drenaggi addominali e chiusura degli accessi.

Cosa vuol dire "La neoplasia è situata tutta extraperitoneale"?
E' grave?

Grazie Cordiali Saluti

[#32] dopo  
Utente
Referto istologico: n°3 linfonodi coinvolti statio 3B

Chemioterapia inizia il 14 dicembre e saranno 8 cicli, cosi' le hanno detto in ospedale.

Ci sono cure adiuvanti, tipo immunoterapie?

Grazie
Cordiali Saluti

[#33]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di questo dovrà parlarne con gli oncologi.

Cordiali saluti


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it