Utente 227XXX
Salve,
da una settimana mi sono accorto che passando le dita sotto lo sterno(senza eseguire pressione), di sentire uno strano dolore che non ho mai provato ,normalmente non sento alcun fastidio.
Faccio presente di soffrire di reflusso gastroesofageo ,di assumere gaviscon tutte le sere prima di coricarmi e di aver fatto una cura con esopral ,che poi prendo per una settimana quando ho fastidi alla gola.
Può essere un peggioramento del reflusso ?
La cosa strana e che subito mi sembrava una cosa cutanea ,ma poi il fastidio è aumentato ed è più localizzato intermante.
Grazie

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il disturbo che riferisce non ha collegamenti con il reflusso che da solamente disurbi viscerali. Il fastidio potrebbe essere legato all'apofisi xifoidea dello sterno.

Un cordiale saluto
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 227XXX

Grazie,
per la risposta ,
ma questa "apofisi xifoidea" cos'è una ghiandola ?Perdoni la mia ignoranza,perchè il dolore non è proprio localizzato in un punto.
Come mi devo comunque comportare ?

Posso chiederle anche un consiglio per il reflusso ,l'assunzione di gaviscon tutte le sere ed esopral quando sento i fastidi alla gola più accentuati può andar bene.

buona giornata

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'apofisi xifoidea è quella formazione ossea, mobile, che è il prolungamento dello sterno. Per capirne di più sul problema, sotto lo sterno, deve essere visitato.

Per quanto concerne la terapia per il reflusso l'antiacido può prenderlo alla sera e lontano dai pasti, mentre l'esomeprazolo è un farmaco da non prendere "una tantum" ma la durata della terapia deve essere valutata dal suo medico.


Saluti
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 227XXX

domani andrò a farmi visitare dal mio medico,
grazie

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
OK. Mi aggiorni.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it