Utente 122XXX
Buongiorno,
in seguito a dolori allo stomaco a stomaco vuoto che erano come una lama che mi entrava nello stomaco e in seguito a dolori dopo pranzo quando mangiavo troppo o bevevo vino o mangiavo male, e in seguito all'aumentato reflusso gastroesofageo (già ne soffrivo da tempo) mi è stata data una cura con pariet da 20 mg e riopan gel dopo i pasti e prima di coricarmi.
Inoltre mi è stata prescritta una gastroscopia.
Ora sono 15 giorni che faccio la cura, all'inizio non aveva fatto molto effetto, ora devo dire che ci sono dei miglioramenti i sintomi sono più lievi e meno frequenti anche se non sono assolutamente regrediti del tutto.
Fra 7 giorni dovrò fare la gastroscopia e la colonscopia (soffro di colite cronica aspecifica e il chirurgo al quale mi sono rivolto sospetta una rettocolite ulcerosa e la vuole fare).
La mia domanda è:
posso continuare la terapia con pariet e riopan gel oppure la devo sospendere in vista della gastroscopia perchè potrebbe interferire con falsi negativi all'esame?

L'ultima visita che ho fatto ho chiesto al chirurgo in generale se continuare la terapia o meno non evidenziando il nesso con la gastroscopia e lui mi ha detto di continuarla.

Grazie
PS: se dovessi interroperla ho paura che i sintomi possano ritornare più forti specialmente quando dovrò fare la preparazione per la colonscopia dove dovrò bere quel liquido insopportabile!!!

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gli esami possono essere eseguiti senza alcuna sospensione della terapia in atto.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,

il mio consiglio è di continuare la terapia che non altera in modo sostanziale il risultato dell'esame.

cordialmente



Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente 122XXX

Vi ringrazio per la risposta.

Quindi se mi dovessero fare il test rapido per l'HP (io già ho una gastrite cronica antrale dignosticata da un'altra gastroscopia fatta 2 anni fà), questo test non sarebbe invalidato dalla terapia che sto facendo?

Perchè invece ho letto che per il Breath test per l'HP bisogna sospendere la terapia 40 giorni prima.

[#4] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Non mi risulta una cosa simile.
Dr. Roberto Rossi

[#5] dopo  
Utente 122XXX

Gentili dottori a seguito della gastroscopia indicata sopra, il referto è stato gastrite atrofica con hf assente in una regione (non ricordo quale) e foci di hp in un'altra regione.
Il dottore ha detto che con foci di hp non è indicato fare la terapia eradicante.
Al massimo faremo il breath test dopo l'estate.

Inoltre mi ha fatto fare pure la colonscopia che ha dato colite cronica aspecifica.

Mi ha dato la terapia con:
ranitidina da 150 mg
e 2 compresse di mesalazina al giorno.

Dopo 5 giorni di questa terapia, ho avuto una riacutizzazione della gastrite o meglio penso che sia quello, i sintomi sono diversi dall'altra volta e sono dolore epigastrico non come una lama ma diffuso a tutta la parte superiore dell'addome che mi è venuto ieri dopo mezz'ora che avevo mangiato con sudorazioni fredde.
Lo stomaco era come se fosse bloccato e pieno d'aria.
Ora il dolore è un pò diminuito, non è più come se fosse bloccato ma cmq fa male e però ho notato che sia a pranzo oggi che a cena stasera quando mangio inizio a sudare freddo.

Il dottore ha detto di sospendere la mesalazina e di continuare con la ranitidina 150 mg.

Voi cosa ne pensate?

Inoltre volevo sapere se secondo voi questi sintomi possono essere dovuti a quelle foci di hp rilevate dalla gastroscopia, e se quindi va eradicato o meno.

Inoltre, volevo sapere da voi se il risultato della gastroscopia può essere stato falsato dal fatto che erano giusto 28 giorni che facevo la terapia con pariet e che quindi pure se avevo un'ulcera o altro dopo 28 gionri di pariet e guarita e non è stata rilevata.

Inoltre, ho letto qui:
https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1051-helicobacter-pylori-eliminarlo.html

che:
Prima di effettuare un qualsiasi test per la ricerca dell’HP (gastroscopia, UBT o test fecale) è necessario interrompere il trattamento con gli inibitori di pompa (omeprazolo, lansoprazolo, pantoprazolo,rabeprazolo, esomeprazolo), e l’eventuale terapia antibiotica, almeno 4 settimane prima.

invece io ho effettuato la biopsia con successivo test per hp prporio il 28 giorno che assumevo pariet.

Volevo un vostro parere sulla situazione, perché dopo un primo periodo in cui a seguito dei 28 giorni di pariet e successivi giorni in cui mi era stato detto di prendere il riopan al bisogno, io iniziavo a stare benino, ora invece dopo questa terapia la situazione è decaduta di nuovo e mi preoccupa questa sudorazione fredda quando mangio che è successa da ieri ad oggi ad ogni pasto sia a pranzo che a cena.

Grazie

[#6] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ovviamente confermo quanto ho scritto nell'articolo che ha riportato. Credo possa essere utile riprendere la terapia con il rabeprazolo, mentre i sintomi non sono certamente causati dai foci di helicobacter. Ha eseguito un'ecografia dell'addome per escludere dei calcoli alla colecisti ?

Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente 122XXX

Gentile dottore la ringrazio per la risposta.
Si ho effettuato l'eco che ha dato dei polipi minori di un centimetro e il chirurgo che mi ha fatto fare i vari controlli ha detto che non sono quelli che danno i sintomi e che sono da operare ma non ora. Secondo la sua opinione è bene ora prima stabilizzare la situazione riguardo allo stomaco e al colon e dopo pensare eventualmente alla colecisti.

Secondo lei i sintomi che ho ora con sudorazione fredda quando pranzo e ceno e dolore epigastrico sempre, possono essere dovuti a una gastropatia (ulcera o altro) in seguito all'assunzione della mesalazina, che ora ho sospeso?

Secondo lei il test dell'HP va ripetuto visto che potrebbe essere stato falsato dal fatto che io ero in terapia con il rabeprazolo?

In realtà si era scelta la ranitidina rispetto al pariet perchè raccontando tutta la mia storia clinica era sembrata esserci una correlazione tra i sintomi di colite e l'assunzione di pariet. Anche se il pariet per i sintomi dello stomaco invece ha sempre funzionato bene.

Inoltre, ho un dubbio sulla dose di ranitidina che ho letto che è una dose di mantenimento e non una dose piena specialmente ora che ho i sintomi più acuti.

[#8] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La sudorazione fredda quando mangia potrebbe essere legata ad una reazione alla distensione gastrica. Potrebbe prendere, per ridurre il disturbo, qualche procinetico (domperidone, trimebutina) prima dei pasti. Non mi concentrerei sull'helicobacter mentre assumerei il rabeprazolo che nel suo caso è più indicato dalla ranitidina.

Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it