x

x

I miei sintomi sono cosi accentuati perche ho tolto l'helicobacter che nel mio caso nn andava tolto

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

salve sono un ragazzo di 26 anni e da 3 anni soffro di reflusso di grado a per farla breve avevo anche l'helicobacter cmq fatta gastroscopia e tutto premetto che all'inizio avvertivo un fastidio alla gola e basta,,,,,mi hanno trovato sto reflusso mi hanno dato il lansox da prendere a cicli come si suol fare....... e poi mi hanno dato la cura per l'helicobacter mi sembra che erano tipo 3-4 antibiotici cmq fatta sta cura il fastidio alla gola e passato sembra tutto ok cmq dopo qualche mese piano piano inizio a notare che dopo i pasti durante la digestione specialmente la sera mi si accellerano i battiti del cuore mi sento pesante mi se ne vanno le forze per poi tornarmi3-4 ore dopo e il battito torna a posto piano piano col tempo questi sintomi si sono fatti sempre piu fastidiosi extrasistole sudorazione durante la digestione insomma sono andato da un gastroenereologo qui dalle mie parti che dicevano che era il migliore e mi ha dato sempre lansox delle gocce di levopraid e delle bustine di noremifà dicendomi che questi sintomo erano dovuti al reflusso e che con la cura sarebbe andata meglio premetto che durante tutta la storia ho fatto innumerevoli elettrocardiocgramma analisi del sangue enzimi del cuore ecocardio raggi al petto sempre tutto ok,,,cmq la cura sono 6 mesi che la faccio senza stop i miglioramenti ci sono stati ma minimi il fastidio c'e' e a me mi debilita tutta questa situazione perche nn vivo serenamente nn riesco a lavorare serenamente in quanto ho anche una azienda di mia propieta,,,cmq richiamato il medico mi ha detto passa mi ha visitato mi ha dato una pacca sulla spalla e mi ha detto tu stai bene!!!! il reflusso nn e niente e che i miei sintomi sono cosi accentuati perche ho tolto l'helicobacter che nel mio caso nn andava tolto...............ora io nn so che fare questa cosa e diventata veramente pesante ditemi voi.................grazie!!!
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Cerco di interpretare l'espressione
<<soffro di reflusso di grado>>,
intendendo che le è stata riscontrata una esofagite (di quale grado?) ed una situazione anatomica (incontinenza cardiale? ernia iatale?) favorente il reflusso.
Quanto all'avvenuta eradicazione dell'H.P., va detto che esso non ha alcun ruolo nel reflusso, nè è stato dimostrato che l'avvenuta eradicazione accentui il reflusso.
La terapia assegnatale è condivisibile, ed andrebbe integrata con norme antireflusso,
fra cui norme alimentari:
riduzione/eliminazione di alcuni cibi che aumentano l’acidità gastrica o che rilassano le muscolatura liscia ( cioccolato, agrumi, pomodoro, latte, caffè [la caffeina (trimetilxantina) è un irritante gastrico ed un potente stimolante della secrezione gastrica],
ed altri: menta, prezzemolo, basilico, origano, cipolla, aglio e in generale i cibi grassi, alcune bevande (alcool, caffè, tè, bibite gasate).

Non meno importanti anche norme di comportamento come l'abolizione del fumo ( attivo o passivo) ed il rialzo della testiera del letto ( di circa 10 cm.) ed infine il controllo del peso.

Cordiali Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
si salve soffro di reflusso di grado (A) lo avevo scritto e nn ho l'ernia iatale grazie!!!
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Ora è più chiaro,
non le resta che rispettare, con pazienza e perseveranza,
le norme terapeutiche e quelle alimentari e comportamentali.

Cordiali Saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
quindi mi devo rassegnare a questi sintomi??? nel senso non si migliorerà mai??
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
La Malattia da Reflusso Gastroesofageo, derivando da una alterazione anatomica dei meccanismi antireflusso non guarisce, va gestita e seguita nel tempo (è possibile anche ottenere periodi piuttosto lunghi di remissione).

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio