Utente
buongiorno, da ca 3 mesi al ritorno da una vacanza soffro dei seguenti disturbi alternati durante il giorno e nei vari giorni della settimana: eruttazioni frequenti prima e dopo i pasti, muco in gola e sul palato,salivaz che si accentua al parlare, sensazione di naso "sabbioso", aria acida in bocca e nel naso (a volte sembra che vada persino negli occhi che quasi lacrimano), mal di gola (a volte proprio in fiamme), gonfiore addome e stomaco frequente indipendentemente dai pasti (a volte non respiro dal gonfiore), a momenti sensazione di anestetizzazione di esofago e bocca (così non sento più passare l'aria come invece mi capita quando ho la mucosa più irritata), bocca e labbra secche, peso sullo sterno e sul petto, qualche doloretto intestinale soprattutto davanti a dx dato da aria, respiro spesso corto specialmente al risveglio e dopo mangiato (a volte il respiro si distende un po' e cala sia come velocità sia come capienza dandomi la sensazione di dover respirare forzatamente perchè altrimenti involontariamente da sola non respiro), sensazione di malessere generale (febbricitante senza febbre), lieve offuscamento vista, cefalee.
Mi capita spesso di svegliarmi di notte e alla mattina con la gola più stretta.
Mi capita anche di notare irrigidimento della muscolatura del petto lungo l'esofago sino al gozzo, con peso al petto tra i due seni e vicino alle clavicole, lievi dolori nella fascia sotto il seno (come sensazione di costrizione di un elastico), pettorale sinistro e sotto ed all'esterno del seno sinistro.
Inoltre spesso mi sento un peso sotto il mento e sento una sensazione come se le mascelle ed il mento tirassero forte. C'è anche da dire che sempre da 3 mesi dormo male e sento dei formicolii lungo le braccia ed una sensazione di gonfiore dei pettorali e degli avambracci e delle bollicine che mi risalgono su per i polpacci e spesso sento brividi di freddo lungo le estremità.
Ho fatto esami sangue, allergie, intolleranze, rx torace, eco addome con risultati negativi.
Ho iniziato cura con pantecta 40 2cp al giorno ma dopo 3 giorni mi sono comparse bolle rosse di orticaria perciò ho sospeso (i primi giorni mi hanno dato tachicardia e sensazione di soffocamento), per un mese ho preso allo lansox 30 2cp al giorno ma da ca 15 gg mi è venuto un po' di mal di stomaco ed inoltre ho bocca/labbra molto molto secca e le gote un po' gonfie al mattino ed ipersalivazione durante la giornata (l'ho detto al medico che mi ha cambiato la medicina con esopral 40 ma stavolta una cp al giorno). Mi chiedo se le conseguenze di cui sopra fossero date dal medicinale in dosaggio elevato o se a questo punto siano indipendenti dalla cura ed abbia sbagliato a cambiare molecola; quando ho preso pantecta e esopral per il sospetto gerd dopo 5minuti mi si è chiusa la gola con sensazione di soffocare, dopo un po' sento come delle bolle che vengono su per l'esofago, produzione di muco in gola che anch'esso mi da la sensazione di soffocamento (anche se meno) poi passa.

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
I sintomi potrebbero far pensare ad una patologia da reflusso che si accompagna ad una sindrome ansiosa . Sarebbe pertanto opportuno eseguire una gastroscopia per accertare la diagnosi di malattia da reflusso. Non va però trascurata la componente ansiosa che però richiede una visita da parte del curante per valutare l'opportunità di una adeguata terapia.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto per la risposta, ho parlato sia con il mio medico di base sia con un gastroenterologo più che altro per quanto riguarda il fattore respiratorio ed i dolori nel petto ma il primo mi ha detto che il reflusso lo può fare il secondo mi ha detto assolutamente di no... sono un po' confusa. Sì o no?!
Mi chiedevo solitamente dopo quanto tempo si possono notare dei miglioramenti con le cure, anche se immagino che la cosa sia soggettiva .
Dopo un mese di lansox per esempio alcuni sintomi si sono attenuati (tipo l'aria acida nel naso e le eruttazioni e la sensazione di produzione di aria dall'interno) mentre alcuni sono comparsi (sporadico nodo allo stomaco, aumento ipersalivazione e bocca molto secca) mentre dopo due giorni di sospensione e poi ripresa da 4 gg con Esopral sono ricomparsi i sintomi prima attenuatisi e si sono attenuati il mal di gola ed i risvegli notturni con sensazione di mancanza d'aria.

Chiederò al mio medico per quanto continuare la cura prima di sospendere per fare la gastro.

Ho fatto anche i test delle intolleranze alimentari (per il gonfiore eccessivo dell'addome che mi capita a volte) tramite esami del sangue ma si dice in giro che non siano affatto attendibili, che ne pensa?

[#3]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Concordo.
Dr. Roberto Rossi

[#4] dopo  
Utente
chiedo scusa ma mi sembra che mentre le eruttazioni si presentano subito dopo mangiato attenuandosi dopo ca un'oretta l'acidità, invece, si presenti di più appena finita la digestione. Dopo ca tre ore dal pasto ad un tratto sento acidità in bocca mentre poco prima non sentivo proprio nulla...è tipico del reflusso che i sintomi siano anche in correlazione allo stomaco anche quando è vuoto e non solo a quando è pieno?

[#5]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
I sintomi del reflusso solo diversi e non correlati con lo stato di riempimento o svuotamento gastrico. Le ripeto però l'indicazione ad una gastroscopia .
Dr. Roberto Rossi

[#6] dopo  
Utente
grazie, buon lavoro.

[#7] dopo  
Utente
buonoasera,

scrivo per aggiornare la mia situazione, da ca due mesi sento molto spesso una pesantezza tra sterno ed ombelico con la sensazione a volte di torsione dello stomaco -come se fosse stretto da una pinza- soprattutto dopo mangiato. ho sempre l'affanno, nel senso che ho il respiro corto (lo sento mentre solitamente il respiro non si sente) mi sembra che la quantità di aria inspirata ed espirata mi sembra poca rispetto a quanta dovrebbe e me ne accorgo soprattutto quando parlo perchè devo interrompere la frase per tirare il fiato molto spesso (anche per mandar giu la saliva abbondante che aumenta molto quando parlo).
Mi preoccupa però che da due mesi a questa parte sento come un indolenzimento alla base della lingua, e un senso di insensibilità, quando deglutisco a volte non sento sulla lingua ed in gola nulla e mi va quasi di traverso quel che mando giu; inoltre ho dei problemi a parlare, appena comincio il discorso raddoppio -per così dire la prima sillaba- (la bocca fa dei movimenti di apertura che mi portano a dire "pe-per esempio"), ad esempio quando apro la bocca per partire con un discorso è come se mi tremasse per un secondo la mandibola facendo fuoriuscire come dei balbettii. Mi capita anche durante il discorso e non solo all'inizio. Mi capita anche di inserire o saltare lettere nelle parole e di pronunciare male lettere tipo s,r, il suono ci.

Ho fatto due giorni fa una gastroscopia che mi ha diagnosticato un reflusso non erosivo (prendo esopral da 2 mesi) e un'ernia iatale con parziale prolasso del fondo gastrico; piloro, stomaco e duodeno regolari.

mi chiedo.da dove derivano i problemi che mi sono sorti ultimamente? soprattutto quello relativo al parlare mi è di molto ostacolo col lavoro che faccio.

Riporto parte del commento precedente relativo alle bolle d'aria in gola mattutine per dire che mi capita anche a metà mattina sovente ma non riesco a capire se sono collegate allo ospuntino che faccio oppure no. c'è da dire che non tutte le volte che mangio me lo fa."Mi chiedo se le conseguenze di cui sopra fossero date dal medicinale in dosaggio elevato o se a questo punto siano indipendenti dalla cura ed abbia sbagliato a cambiare molecola; quando ho preso pantecta e esopral per il sospetto gerd dopo 5minuti mi si è chiusa la gola con sensazione di soffocare, dopo un po' sento come delle bolle che vengono su per l'esofago, produzione di muco in gola che anch'esso mi da la sensazione di soffocamento (anche se meno) poi passa. "

Cosa potrebbe essere? Non credo sia una manifestazione ansiosa perchè il cibo non mi mette alcuna ansia...anzi....
E' possibile che il reflusso/ernia iatale causi delle tensioni muscolari? spesso mi capita di avere male allo sterno, nella fascia sotto il seno ed all'arcata dentale superiore ed alla gola (è un male muscolare e non infiammatorio come può essere una laringite) sento come tirare tutti i muscoli..

grazie

grazie

[#8] dopo  
Utente
buongiorno,

chiedo scusa se riprendo l'argomento dopo tanto tempo ma c'è una curiosità che mi vorrei levare.

Posto che mi è stata diagnosticata gastrite ipersecretiva con GERD ed ernia jatale da un paio di mesi ho notato una cosa buffa:
quando mi muovo e quando drizzo la schiena (ho una postura leggermente gobba) sento un rumore come di elastico sulle sterno tra i due seni...per dare un'idea come quando si stiracchia la parte a fisarmonica di una cannuccia. Cosa può essere? è la muscolatura o è l'esofago??

[#9]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Sembra piu un sintomo da correlare al sistema muscolo scheletrico.
Dr. Roberto Rossi