Utente
Buon giorno, sono una ragazza paraplegica di 37 anni e da circa 2 anni soffro di colon irritabile e mi sto' facendo seguire da un gastroenterologo. I sintomi piu' rilevanti sono gonfiore addominale, dolore al fianco sinistro, reflusso, perdita di muco insieme alle feci . Vado di corpo 3 volte la settimana facendo uso di una supposta di gliderina (da quando sono paraplegica, cioe' 9 anni, questo ritmo non mi ha mai dato problemi). il mio gastroenterlogo mi ha dato la seguente terapia: peptazol 40(1 al mattino), simetic compresse(2 al mattino e 2 alla sera) enterolactis duo, peridon buste (1 prima di cena) tisana digestiva la sera....da qualche mese faccio questa cura e ci sono stati parecchi miglioramenti (nel frattempo ho fatto vari esami delle feci e del sangue che sono risultati tutti a posto) solo la calprotectina che ho fatto piu' volte varia a seconda dei periodi, a volte e' bassa e a volte un po' piu' alta.....
nelle ultime due settimane mi e' capitato di avere 3 episodi, solo di notte, in cui ho l'addome molto gonfio e dopo 3 o 4 ore che mi sono coricata ho perdita di feci.....prima dure poi diarrea.....sempre di notte........volevo una sua opinione: come mi devo comportare? qual'e' la causa??? grazie infinite per l'attenzione aspetto una sua risposta con ansia perche' oltre ai problemi che ho gia' legati alla sedia a rotelle anche questa non ci voleva. grazie

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
L'alimentazione, i problemi ansiogeni e la sedentarietà obbligata, sono le cause dei suoi disturbi digestivi.
Del Simeticone e dei compattanti fecali potranno giovarle per l'addome gonfio e la diarrea.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Provi ad assumere della diosmectite (mezza bustina prima di coricarsi) per fermare la diarrea notturna. Per il resto comprendo che non è di facile soluzione il problema del colon irritabile nel suo caso. Deve solo seguire i suggerimenti del suo gastroenterologo.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente
Vi ringrazio infinitamente per la vostra celere risposta.....vorrei sapere se decidessi di assumere la diosmectite per quanto tempo? In questi due anni non ho mai avuto problemi di diarrea, solo in questi ultimi 3 mesi e solo una scarica quando faccio cene esagerate e variate di più alimenti.....grazie infinite

[#4]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Come vede
dire
<<In questi due anni non ho mai avuto problemi di diarrea>>
<<solo una scarica quando faccio cene esagerate e variate di più alimenti>>

risponde alla prima delle cause che le ho citato: l'alimentazione,
.... correggerla (secondo i criteri di una sana e corretta alimentazione) sarà sicuramente un'ottima iniziativa terapeutica!

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008

Da come descrive la terapia è nelle sue mani: la corretta alimentazione.

Auguroni

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Buonasera dottore, visto il problema del colon irritabile e spesso ho anche perdite di muco dopo l'evacuazione....mi chiedevo....potrebbero essere le supposte di glicerina a provocarmi tutti questi problemi ? Potrei provare a sostituirle con le supposte evaq che non contengono glicerina?? Grazie e buona serata.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non credo che il muco sia causato dalle supposte di glicerina ad ogni modo può provare anche le nuove supposte in modo da saggiarne l'effetto ed avere a disposizione ... un'arma in più.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La supposta da lei citata contiene polietilenglicole che può causare irritazione.

Il muco che lei nota è legato al tentativo del suo intestino di veicolare con minor attrito le feci.

Tenuto conto che le supposte hanno un'azione "ampollare" più che rettale,

direi che sarebbe utile una soluzione più complessiva e meno locale oltre che "irritativa".


Distinti Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#9] dopo  
Utente
buongiorno scusate se vi disturbo di nuovo ma ho ritirato gli esami del sangue e delle feci e preso appuntamento per la prossima settimana con il mio gastroenterologo.....vorrei pero' un vs parere se possibile,,,,le analisi riaentrano tutte nei valori tranne quelle del sangue occulto fecale(turbidimetria) i cui margini dovrebbero essere 0-100 il mio risultato e' 239......mi devo preoccupare????(esame fatto solo su un campione).......in questi giorni quando vado di corpo poi dopo ho dei forti spasmi al colon traverso (pensavo fosse stomaco ma ora ho capito che e' quello)........aspetto vostre notizie sono un po preoccupata.....buona giornata

[#10]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La ricerca del sangue occulto, in genere, è consigliabile su tre campioni.

Detto questo,
la positività non innesca automaticamente "brutte diagnosi",
poichè nella maggior parte dei casi (per fortuna)
la causa risiede in patologie ano-emorroidarie, specie nei soggetti stitici.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#11] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore, giovedì avrò finalmente la visita dal gastroenterologo (e' andata un po' per le lunghe perché è stato fuori sede) volevo però' farvi una domanda: mi è capitato 2 o tre volte (non consecutive) che mentre faccio l'ispezione anale col dito dopo aver evacuato di sentire delle palline rigide qua e la ( non ho capito sinceramente se possono essere residui di feci ma comunque poi non escono) generalmente non ci sono ma mi è capitato di sentirli in due o tre occasioni non consecutive.....che può essere?

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tratterà di noduli emorroidali ma l'isepzione anale è di pertinenza del suo medico o dello specialista .

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#13]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Purtroppo non può far testo un'autoispezione rettale,
potrebbero essere papille anali, emorroidi, od anche sue impressioni,
è più corretto affidarsi ad un medico competente.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it